image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Recensione 'La magia delle cose perse e ritrovate' di Brooke Davis - Garzanti

la magia delle cose perse e ritrovateSINOSSI

A volte un paio di stivali rossi può aiutare ad affrontare il mondo e le proprie paure. Così è per Millie, che quando li indossa si sente forte e sicura. Ha sette anni ed è curiosa di tutto. Ha tanta voglia di fare domande, di conoscere, di scoprire. Per questo quando un giorno al centro commerciale sua madre sembra sparita, non si perde d'animo, ma cerca qualcuno che possa darle una mano a trovarla. È proprio allora che si imbatte in Karl che se ne sta seduto con lo sguardo perso nei suoi pensieri. Karl è un anziano un po' speciale che mentre parla, digita nell'aria le parole. Solo in questo modo riesce a sentire ancora vicina sua moglie a cui un tempo scriveva parole d'amore sulla schiena. Millie si fida subito di lui e la corazza di diffidenza che Karl si è costruito intorno si scioglie grazie agli occhi sperduti e sinceri della bambina. Gli stessi occhi davanti ai quali Agatha sente nascere dentro una tenerezza ormai dimenticata. A ottant'anni non esce più di casa, dopo la morte del marito, e passa le sue giornate alla finestra a spiare i vicini. Ma appena scorge sulla strada Millie e Karl c'è qualcosa che la spinge a parlare con quei due sconosciuti, a uscire per la prima volta dalla sua solitudine.
Perché Millie ha il dono unico di raggiungere il cuore delle persone. Perché il suo sorriso ingenuo e solare è capace di portare la felicità. Lì dove non ci si aspettava più di trovarla.
Karl e Agatha si sentono vicini a lei come a nessun altro prima e decidono di ritrovare sua madre. E da quel momento per loro ogni cosa cambia. Scoprono che non è mai troppo tardi per vivere appieno la vita, per lasciarsi trascinare da un desiderio, per permettere all'amore di meravigliare ancora.
E Millie è pronta ad imparare che non tutto ha una risposta e che questa è la magia del futuro. La magia di sapere che lungo la strada si perdono delle cose, ma che c'è sempre il modo per ritrovarle.

TITOLO: La magia delle cose perse e ritrovate Lost & Found
TITOLO ORIGINALE: Lost and found: a novel
AUTORE: Brooke Davis
TRADUZIONE A CURA DI: Maria Paola Romeo, Marco Zonetti
EDITORE: Garzanti
DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 maggio 2015
PAGINE: 252
ISBN: 9788811688471

TRAMA 8
PERSONAGGI 9
STILE 8
INCIPIT 7
FINALE 9
COPERTINA 9


Piacere Libridinoso ... e mezzo

 Letto in 2 giorni



Vi è mai successo che un libro vi chiami? Entrate in libreria e lui è lì; girate per internet e c’è lui, con la sua copertina accattivante, quel titolo che sembra un motivetto che vi risuona nelle orecchie... E, alla fine, cedete! E quel libro diventa vostro e on potete fare a meno di leggerlo appena possibile!
Ecco, questo è ciò che mi è successo con questo libro: l’ho adocchiato appena pubblicato, ma ho sempre rimandato il momento in cui chiederne una copia alla Garzanti (grazie!!!) perché ero, come sempre, oberata di letture arretrate!
Ad un certo punto, non ho più resistito. Quindi, eccomi qui a parlarvi di Millie Bird, dei suoi stivaletti rossi e del suo Libro delle Cose Morte.

Millie è una bambina di sette anni che ha da poco perso il suo papà. Millie ha, da sempre, uno strano rapporto con la morte: sa che tutto, prima o poi, muore e lei ha un libro, il Libro delle Cose Morte, in cui stila una lista di tutto ciò che muore: mosche, ragni, fiori, il suo papà...
Il giorno in cui la sua mamma la abbandona in un centro commerciale, Millie, con Karl il dattilografo e con Agatha Pantha, parte alla sua ricerca!

Questa è quella che io definisco una favola lieve. Ci sono tutti gli elementi per far sì che questo libro conquisti sin dalle prime righe: la storia è azzeccata, mai banale, mai noiosa.
I personaggi, poi, sono qualcosa di stupefacente: dolci, teneri, ma anche divertenti e un po’ folli!
Con questo libro ho riso, ho pianto, mi sono divertita ed emozionata.

È una storia piccola piccola, che però riesce a rubare un pezzetto di cuore a chi legge!

Share this:

CONVERSATION

6 pensieri dei lettori:

  1. Bentornata Laura!! Adoro i libri che sono poetici e fiabeschi, sanno accarezzare i sentimenti in una maniera delicata ma persistente! La cover aveva colpito tanto anche me, son felice di sapere che rispecchia il contenuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello tornare! Mi è mancato il blog e mi sono mancati i vostri commenti!

      Elimina
  2. Molto bello e poetico...sicuramente vale la pena di perdere un pezzetto di cuore, se te lo riempie come sembra essere in grado di fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo, Loredana. Uno di quei libri che ti ruba un pezzetto di cuore!

      Elimina
  3. Mi sei mancata! questo libro sarà il prossimo che leggerò...
    un saluto da lea

    RispondiElimina