Recensione 'Il procuratore' di Andrea Vitali - Garzanti

by - 4/08/2014 09:05:00 PM


SINOSSI
Protagonista è uno dei personaggi nati dalla fantasia di Andrea Vitali (e forse rubati, almeno in parte, alla realtà della sua Bellano). Perché Marco Perini, il protagonista di questo romanzo ambientato negli anni del fascismo, di mestiere "procura" ragazze giovani e disponibili vivendo tra pensioncine e bordelli. Intorno a questo imprevedibile flaneur, si muovono marescialli puntigliosi, belle ragazze, uomini innamorati, albergatori in cerca d'evasione.
VOTI
Trama 6
Personaggi 6
Stile 6
Incipit 5
Finale 7
Copertina 5
Voto complessivo 5.8
 La mia valutazione:


Romanzo d'esordio di nonno Vitali. Nel quale si riscontrano, ovviamente, un po' di grettezza letteraria e un po' di inesperienza, che portano, talvolta, il Vitali a perdersi un po', a divagare dal filo conduttore della storia.
Nonostante ciò, sono riconoscibili l'allegoria, la baldanza, la freschezza che distinguono tutti i suoi romanzi.
Il Procuratore è Marco Perini, figlio di droghiere che, poco avvezzo alla tranquilla realtà di Bellano, fugge via e diventa, per l'appunto, procuratore...di ragazze giovani e disponibili!
Il Perini, dopo anni di vagabondaggio, torna nel natio paese, convocato da un notaio delegato a comunicargli le disposizioni testamentarie dei suoi defunti genitori.
Come sempre nei romanzi di Vitali, mentre la storia sembra scorrere senza scossoni, ecco il colpo di scena che lascia il lettore a bocca aperta!
Nonostante l'acerbità della scrittura, anche questa volta siamo davanti ad un racconto che coinvolge e trascina il lettore nei suoi intrecci e non delude, in pieno stile Vitali!



You May Also Like

0 pensieri dei lettori