Enter your keyword

sabato 21 gennaio 2017

Recensione "Squadra speciale Minestrina in Brodo - Operazione Portofino" di Roberto Centazzo - Tea

Sono stati congedati per raggiunti limiti di età, ma hanno ancora ben più di una cartuccia da sparare. Così, l'ex sostituto commissario e vice dirigente della Squadra mobile, Ferruccio Pammattone, l'ex sovrintendente della Scientifica, Eugenio Mignogna, e Luc Santoro, già assistente capo all'Immigrazione, decisi a proseguire nel rendere difficile la vita ai malviventi e pronti a sfidare le regole, hanno dato vita alla «Squadra speciale Minestrina in brodo». E se all'inizio i loro ex colleghi alla Questura di Genova li hanno guardati storto, una volta brillantemente chiusa la prima indagine, i tre temibili vecchietti sono stati ufficiosamente «arruolati» per risolvere quei casi che, per mancanza di tempo o di risorse, gli inquirenti sono costretti a trascurare. Ecco perché, di fronte a una serie di furti di auto di lusso, che richiamano da vicino un caso relegato da anni nello schedario delle cause perse, il nuovo commissario Lugano non ha dubbi: se ne occuperanno loro, Pammattone, Mignogna e Santoro, in arte Semolino, Kukident e Maalox.
Tra uno schema di parole crociate e una passeggiata sul lungomare di Portofino, una fiera di paese e una gita a Saint-Tropez, i tre si mettono all'opera per smantellare l'organizzazione criminale che da anni metteva in croce Carabinieri e Polizia della Riviera. Mescolando con abilità i toni della commedia alle atmosfere del giallo, il secondo romanzo della serie diverte ancora più del primo.

Autore: Roberto Centazzo
Editore: Tea
Data di pubblicazione: 19 gennaio 2017
Pagine: 248

Trama: 4  Personaggi: 4  Stile: 4  Copertina: 4 





Tornano Ferruccio Pammattone, Eugenio Mignogna e Luc Santoro, alias Semolino, Kukident e Maalox, in arte la Squadra speciale minestrina in brodo!
I nostri tre scalcagnati eroi, ormai in pensione per raggiunti limiti di età, paiono non aver proprio voglia di starsene tranquilli e godersi il meritato riposo! 
Ma, in fondo, è proprio il sostituto commissario Andrea Lugaro a spingere il suo ex superiore a dargli una mano per venire a capo di una serie di furti di auto di lusso.

Così, dopo aver conosciuto i tre nella loro prima avventura, li ritroviamo, in questo secondo romanzo, sempre in bilico tra la nuova quotidianità e la voglia di proseguire, anche se in maniera non ufficiale, le loro indagini!
Intanto, anche le vite private dei tre non sono esenti da scossoni, divise tra rapporti di coppia che sembrano vacillare, attacchi di solitudine e figlie che riserveranno non poche sorprese!

Tra un'avventura e l'altra, Roberto Centazzo ci riporta sulla costa ligure, in un autunno che pare non volerne sapere di lasciare spazio alle piogge e che si presta a passeggiate sul lungomare degne delle migliori sere d'estate!
E tra una passeggiata e un appostamento, anche stavolta i nostri anziani eroi riusciranno a riscuotere un successo!

Lo stile è quello fresco e frizzante cui Roberto Centazzo ci ha abituati!
La storia scorre fluida, miscelando facilmente vita privata e professionale dei tre personaggi, accompagnandoci verso un finale affatto scontato!

E a questo punto non resta che augurarsi che la penna dell'autore tiri fuori una nuova avventura per i tre anziani eroi che, per chi ha già avuto modo di conoscerli, risultano essere simpatici compagni per un pomeriggio di svago!

Nota piacevole di questo romanzo, il fatto che lo si possa tranquillamente apprezzare e capire pur non avendo letto il precedente. Poi, sicuramente, avrete voglia di recuperarlo, ma quello è un altro discorso!



14 commenti:

  1. Io ho sempre in lista il primo...non c'è un obiettivo della challenge che dice "leggi un libro nel cui titolo ci sia la parola minestrina"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, spiacente! Magari te lo creiamo apposta! Però vorrei farti notare che io l'ho recensito nel 2016 e quell'obiettivo c'è ;)

      Elimina
    2. Ok, me lo dico da sola: cretina!

      Elimina
  2. Lo aggiungo alla lista dei libri che vorrei leggere!

    NUOVO POST sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Mi sono fiondata a leggere il post attratta dal titolo del libro.
    Non conoscevo la serie e, dunque, mi sono persa anche il primo volume ma mi hai illuminata.
    Farò un salto in libreria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I salti in libreria sono sempre una cosa buona!

      Elimina
  4. Il primo era carino.infatti ho preso anche questo in ebook..spero di poterlo inserire a breve tra le letture!

    RispondiElimina
  5. Devo proprio inserirlo tra le mie future letture.
    un saluto da Lea

    RispondiElimina
  6. Che libro dalla trama simpatica e una bella copertina :) Da inserire fra i prossimi libri da leggere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un romanzo davvero carino, che ti strapperà sicuramente più di un sorriso!

      Elimina
  7. ok il primo, come ti avevo scritto in altri luoghi (ma non in altri laghi) (ok basta la smetto) non mi aveva entusiasmato. per cui al momento passo, in futuro chissà! :)

    RispondiElimina