Enter your keyword

lunedì 29 agosto 2016

Recensione IN ANTEPRIMA "L'uomo che inseguiva i desideri" di Phaedra Patrick - Garzanti

Da un anno, ogni mattina, Arthur Pepper si sveglia alle sette e compie con esattezza gli stessi gesti. Si veste seguendo un ordine preciso, mangia una fetta di pane tostato, poi alle otto e mezzo si mette a sistemare il giardino. Questo è l'unico modo per superare il dolore per la perdita dell'amata moglie, Miriam, dopo tutta una vita passata insieme. Solo così gli sembra di poter fingere che lei sia ancora con lui. Ma il giorno del primo anniversario della sua scomparsa, Arthur prende coraggio e decide di riordinare gli oggetti di Miriam. Nascosta tra gli stivali, vede improvvisamente una scatolina. Dentro c'è un braccialetto con dei ciondoli: sono a forma di tigre, fiore, elefante, libro e altri piccoli oggetti. L'uomo sulle prime è perplesso; la moglie non indossava gioielli. Ma poi guarda con più attenzione e si accorge che su un ciondolo è inciso un numero di telefono, che Arthur non può fare a meno di chiamare subito. È l'inizio della ricerca e delle sorprese. Seguendo i ciondoli Arthur compie un viaggio che lo porta su un'assolata spiaggia di Goa che ha visto la donna giocare con un bambino indiano, a Londra da un famoso scrittore, in un'accademia d'arte dove è custodito un ritratto di Miriam da giovane, a Parigi in una raffinata boutique, in un castello della campagna inglese dove incontra una tigre, e in tanti altri luoghi che non aveva mai visitato. Un viaggio che gli fa scoprire una Miriam sconosciuta, ma che ha ancora tanto da insegnargli. E gli ricorda che l'amore è sorprendersi ogni giorno, per tutta la vita e anche oltre.


Autore: Phaedra Patrick
Titolo originale: The curious charms of Arthur Pepper
Traduzione a cura di: Claudia Marseguerra
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 1 settembre 2016
Pagine: 288

Trama: 5  Personaggi: 5  Stile: 5  Copertina: 5 




Un braccialetto d'oro con 8 ciondoli: un elefante, un fiore, un libro, una tavolozza, una tigre, un ditale, un cuore ed un anello.
È da qui che parte la storia di Arthur Pepper, 69 anni, vedovo da uno dell'amatissima moglie Miriam.

Arthur è un uomo abitudinario, quasi statico nella sua routine.
Ogni mattina Arthur si alzava alle sette e mezzo precise, come quando la moglie Miriam era ancora viva. Si faceva la doccia e indossava i pantaloni grigi, la camicia azzurra e il gilet color senape preparati la sera prima. Si radeva e scendeva al piano inferiore.
Il giorno in cui Arthur decide di dar via la roba di Miriam, frugando dentro uno stivale, troverà questo   braccialetto che lui, però, non ha mai visto indosso alla moglie.
Ed è da qui che Arthur inizierà un viaggio fisico oltre che introspettivo, che lo porterà a scoprire il significato di ogni ciondolo.

Sarà un periodo duro per lui che, dopo la morte della moglie e l'allontanamento dei figli, dovrà rendersi conto che la persona con cui ha condiviso la vita per quarant'anni, non era quella che lui pensava di conoscere.
Ma è davvero così? Miriam era così diversa dalla donna che lui ha amato? La domanda che ricorre nella sua mente è sempre la stessa: "la felicità che Miriam mostrava, era vera? O era solo frutto della sua immaginazione?".

Arthur, ciondolo dopo ciondolo, rimetterà in discussione se stesso, il suo matrimonio e tutta la sua vita.
Ma, pagina dopo pagina, arrivati alla fine della storia, la conclusione sarà sempre la stessa: l'amore tra lui e Miriam è stata la cosa più forte e più reale che lui abbia mai provato. E aver scoperto, dopo tanti anni, che la moglie gli aveva taciuto una parte della sua vita, non può assolutamente scalfire i ricordi dei giorni felici!

Questo è un romanzo tenero. Un viaggio attraverso il tempo ed i racconti di chi Miriam l'ha conosciuta, amata e anche odiata.
È un romanzo che ci fa scoprire che arrivare a 70 anni non vuol dire aver finito di vivere. Arthur rimetterà in discussione tutta la sua esistenza, inizierà a fare cose per lui prima impensabili.
È una storia piena di amore, di tenerezza e, soprattutto, di rinascita e di speranza.
Arthur sarà in grado di fare un'analisi profonda di quello che è stato il suo matrimonio, ma anche di se stesso.

Ho apprezzato molto lo stile dell'autrice, che è scorrevole, delicato, a tratti anche esilarante!
Phaedra Patrick è stata in grado di rendere fluida una storia profonda, di far amare i suoi personaggi nonostante rimangano tutti dei comprimari di Arthur, perché è proprio attorno a lui che ruota ogni segmento della storia.
È una storia che si legge in fretta, che lascia tanto e che conquista! 

Ed ecco una piccola sorpresa: da oggi, di alcuni libri, potrete trovare anche la video-recensione:




23 commenti:

  1. E dire che, lì per lì, non lo volevo...

    RispondiElimina
  2. Io lo voglio assolutamente e come sai...forse arriva ;-)
    La videorecensine è una bellissima idea perchè sei spontanea e fai venire voglia di leggerlo.
    bacio da lea e bentornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era videorecensione e mannaggia al lunedì mattina

      Elimina
    2. Oh Leuccia, tu sei sempre un amore!

      Elimina
  3. Mi hai incuriosita! Adesso voglio leggerlo pure io!

    RispondiElimina
  4. Mi chiedo perché finora non hai mai fatto videorecensioni! Very profescional vippa!
    E in quanto al libro...sai già!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché non avevo Laura 2.0 che mi urlava di farle!

      Elimina
  5. Bentornata! Bella l'idea della videorecensione e molto interessante questo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Che bello essere nuovamente qui, mi siete mancati tutti tantissimo! Il libro è davvero bello, sì!

      Elimina
  6. Yuuuuuuuuuuuppie!
    Sto ancora facendo salti di gioia: La Libridinosa è tornata su questi schermi. E non in senso figurato a quanto pare. La recensione video è persino meglio di quella scritta: ha ragione Stefania, perché hai tenuto nascosta la videocamera finora?
    Tanti bacioni coccolosi a te (prometti di non graffiarmi!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre perché Laura 2.0 non urlava ... ahahahahah
      Prometto di non graffiare, bacio graaaaande anche a te!

      Elimina
  7. My Dear!!!!!
    Allora premetto che non ho letto la tua recensione perché il libro è in lettura, ripasserò con un commento più preciso dopo averlo terminato. Ho visto il video (ahahahahahahah), giusto i pochi secondi iniziali, prima che iniziassi a parlare del romanzo, proprio per valutare la tua presenza scenica. Hai spaccato sorella!!!!! Mi riprometto di vederlo per intero in un secondo momento (domani/dopodomani).
    bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah... Maestà, noi e le nostre letture che ci impediscono di leggere (e guardare) quanto vorremmo!
      Aspetto il tuo pensiero su questo meraviglioso romanzo e anche su quella specie di video che ho messo su!

      Elimina
  8. molto interessante come libro!

    ps: io la tua voce la immaginavo diversa! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia voce è una di quelle cose per cui vi chiederò scusa per il resto dei miei giorni :(

      Elimina
  9. Complimenti per la videorecensione, sei molto molto professionale (e Soave). Il libro dalla copertina non mi ispirava più di tanto. Ora lo voglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh bene! Leggilo!!! Visto che brava? Non ho mai urlato!

      Elimina
  10. mi piace la videorecensione, grande! Questo libro io lo devo leggere, assolutamente

    RispondiElimina
  11. Cara Laura, bellissime entrambe le recensioni... Sia quella scritta che il video!
    Per colpa di quel voto massimo non potrò aspettare che esca in biblioteca ma dovrò aprire il portafoglio!! :D

    RispondiElimina