Enter your keyword

domenica 12 maggio 2013

Recensione "La cena" di Herman Koch



Titolo: La cena
Autore: Herman Kock
Editore: BEAT
Data di pubblicazione: 12 maggio 2011
Pagine: 255
Prezzo: 9,00 €
Versione e-book: non disponibile

Trama: Due coppie sono a cena in un ristorante di lusso. Chiacchierano piacevolmente, si raccontano i film che hanno visto di recente, i progetti per le vacanze. Ma non hanno il coraggio di affrontare l'argomento per il quale si sono incontrati: il futuro dei loro figli. Michael e Rick, quindici anni, hanno picchiato e ucciso una barbona mentre ritiravano i soldi da un bancomat. Le videocamere di sicurezza hanno ripreso gli eventi e le immagini sono state trasmesse in televisione. I due ragazzi non sono stati ancora identificati ma il loro arresto sembra imminente, perché qualcuno ha scaricato su Internet dei nuovi filmati, estremamente compromettenti. Paul Lohman, il padre di Michael, si sente responsabile. Si riconosce nel figlio perché hanno molto in comune, non ultima l'attrazione per la violenza. Non può lasciare che trascorra la sua vita in galera. Serge, il fratello di Paul, è il padre dell'altro ragazzo, il complice. Secondo i sondaggi Serge Lohman è destinato a diventare il nuovo Primo ministro olandese. Se l'omicidio verrà rivelato, sarà la fine della sua carriera politica. Babette, la moglie di Serge, sembra più interessata ai successi del marito che al futuro del proprio ragazzo. Claire, la moglie di Paul, vuole proteggere il figlio a ogni costo. Ma quanto sa di ciò che è realmente accaduto? Due coppie di genitori per bene durante una cena in un bel ristorante. Cosa saranno capaci di fare per difendere i loro figli?

Voti:

Trama  4
Personaggi  4
Stile  4
Incipit  6
Finale  2
Copertina  1
Voto complessivo  3.3


Sospensione. Perplessità. Questo libro mi ha lasciata sospesa. E non nel senso buono del termine. Non è scritto male, per carità. Però, almeno un paio di volte ho avuto l’impressione di leggere una storia che non c’entrava nulla con quella che avevo iniziato.
Mi son ritrovata a passare dall’essere seduta al tavolo di un ristorante di lusso, con un futuro Primo Ministro olandese, sua moglie, suo fratello e la cognata, ad essere sdraiata in un letto d’ospedale, afflitta da una misteriosa malattia o, ancora, a perdere il posto di insegnate di storia in un liceo o picchiare il Preside della scuola di mio figlio.
Tutto questo senza alcuna spiegazione, senza alcun collegamento. L’unica cosa chiara, in questo libro, oltre alla minuziosa descrizione dei piatti che vengono serviti durante la cena, è che i figli dei due protagonisti hanno ucciso una senzatetto.
Sul perché uno dei due fratelli Lohman perda il lavoro o da quale strana patologia sia afflitto, nessuna spiegazione. E qual è la malattia che, da un giorno all’altro, riduce sua moglie in fin di vita?
Nessuna spiegazione da parte dell’autore, nessun dettaglio.
No, questo libro non mi è piaciuto.

L’autore: Herman Koch nasce nel 1953 ed è noto come autore televisivo, giornalista e romanziere. All'esordio Red ons, Maria Montanelli (1989) sono seguiti Eten met Emma (2000),Odessa Star (2003) e Denken aan Bruce Kennedy(2005). Uscito in Koch,Herman20051010-1Olanda nel gennaio 2009, La cena ha scalato le classifiche sin dalla prima settimana, vendendo in pochi mesi oltre 250.000 copie.  Sorpresa editoriale dell'anno, vincitore del Premio del pubblico 2009, il romanzo è stato conteso dalle case editrici di tutto il mondo e verrà pubblicato in undici paesi, tra cui Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna.

La mia valutazione: Photobucket - Video and Image Hosting



Nessun commento:

Posta un commento