image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Le Bancarella Blogger diventano Giurate!

Come dice la Bacci #mondayisthenewfriday ! E questo potrebbe davvero diventare il motto delle Bancarella Blogger (o BB come ci ha rinominate Cristina). E perché La Libridinosa parla di lunedì se oggi è martedì? Semplice! Perché la notizia che sto per darvi mi è arrivata, anzi ci è arrivata, di lunedì, esattamente come la creazione del gruppo Bancarella Blogger! Quindi sì, lettori cari, per noi il lunedì è un giorno bello e gioioso!

Di cosa vi parlo oggi? Se mi seguite sulla pagina Facebook, lunedì 31 luglio vi ho annunciato la mia partecipazione, in qualità di giurata, al Gruppo degli Scrittori Pigri! Di cosa si tratta? Chi sono gli Scrittori Pigri?

Il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri è un laboratorio di scrittura online della durata di tre mesi, durante il quale i partecipanti lavorano a esercitazioni e romanzi su una piattaforma condivisa e protetta da password. È pensato per chi vuole mettersi alla prova con la scrittura narrativa, per chi cerca la propria voce o per chi ha semplicemente bisogno di una scusa per scrivere qualcosa ogni settimana.

Questo è ciò che trovate aprendo il sito internet degli Scrittori Pigri. Ma tanto altro c'è dietro a questa iniziativa e credo che il modo migliore per parlarvene sia quello di usare le parole di colei che a questo gruppo ha dato vita: Barbara Fiorio!

Molti amano scrivere ma gli alibi vincono spesso: poco tempo, troppi impegni, il lavoro, la scuola, la famiglia, i bambini, gli orari o la scomodità dei corsi serali, insomma, non si riesce mai a dedicarsi alla propria passione. 
Finora. 
Da alcuni anni, Barbara Fiorio, scrittrice genovese (Feltrinelli, Einaudi, Mondadori) tiene un laboratorio online di scrittura narrativa, interamente su un forum riservato agli iscritti, durante il quale, con una presenza e un confronto costanti, agli Scrittori Pigri non vengono concessi né alibi né pigrizia, se non quella di poter frequentare stando comodamente seduti sul divano di casa propria. 

Nel laboratorio di settembre, il GSSP Fare un romanzo, si lavora per tre mesi alla costruzione del proprio romanzo, ci si esercita sulle principali tecniche narrative, si approfondiscono i trucchi del mestiere e si interagisce con persone accomunate dalla stessa passione. 

Gli iscritti partecipano da tutte le regioni d’Italia e dall’estero, rigorosamente in lingua italiana. 
“Ho avuto Scrittori Pigri che vivono in Brasile, Perù, Inghilterra, Francia, Belgio e Germania, oltre a chi abita in Italia, dalla Sicilia al Trentino” dice Barbara Fiorio. “È il bello di internet: niente confini geografici, niente limiti di orario, per tre mesi lavoriamo tutti insieme e si crea un piccolo socialnet riservato al GSSP”. 
Gli iscritti partecipano tutti con un nickname “per essere ancora più liberi” spiega Fiorio. “Quando si scrive, ci si scopre, in qualche modo, si è più vulnerabili, non tutti amano rivelare la propria identità, si sentono più protetti così e io credo che questo li aiuti a mettersi ancora più in gioco. Per lo meno, è quello che accade sul GSSP. Poi, molti, la maggior parte, una volta presa confidenza coi compagni d’avventura, si presentano, si incontrano, si frequentano, restano in contatto anche dopo. Per la fine dell’ultimo laboratorio abbiamo pranzato a Milano e c’è chi è arrivato apposta dal Veneto, dalla Liguria, dal Piemonte, dal Veneto e da varie province lombarde, per esserci”.

Ma serve fare un laboratorio di scrittura? Non vige la regola secondo cui o sei capace o non lo sei?
“Nessuno ha la presunzione di insegnare il talento, ma non bisogna nemmeno avere la presunzione di saper scrivere narrativa solo perché si conoscono la sintassi e la grammatica. Come per tutte le forme artistiche e creative, anche per la scrittura esistono delle tecniche, dei “ferri del mestiere”, ed esistono errori comuni. Nel Gruppo di Supporto Scrittori Pigri si lavora su questo, si rafforza la propria scrittura, si scoprono i propri punti deboli, ci si esercita scrivendo, si diventa più consapevoli, si impara a creare una struttura narrativa efficace. E si lavora con professionisti”.
Oltre alla presenza di Barbara Fiorio, si può anche contare sulla presenza di Alice Basso, scrittrice per Garzanti e redattrice, traduttrice, valutatrice di inediti, e di Margherita Trotta, redattrice della narrativa per Mondadori.

Dopo quattro edizioni concluse e oltre cento Scrittori Pigri già “certificati”, il 18 settembre 2017 comincia un nuovo GSSP.
“Ho già diversi iscritti, qualcuno anche dall’estero, e diversi hanno finito ad aprile il laboratorio sulle tecniche narrative e vogliono continuare questa esperienza lavorando su una loro idea di romanzo. Non prendo più di cinquanta persone perché voglio seguirli tutti, di più non potrei, ma per adesso ci sono ancora posti. Qualcuno lo ha anche ricevuto in dono, ho tramato via mail con amici, genitori, mogli e mariti per preparare la sorpre
sa, è stato molto bello essere un regalo e sapere di essere un regalo azzeccato”.

Ma cosa saranno chiamate a fare le Bancarella Blogger? Cosa dovremo giudicare? Anche in questo caso, lascio la parola a Barbara!

LA GARA DI INCIPIT - Per chi prova a vincerlo
Il 27 luglio è iniziata una gara di incipit sulla pagina Facebook degli Scrittori Pigri
La gara terminerà il 27 agosto e in palio ci sono due iscrizioni gratuite.
Una sarà assegnata dal giudizio popolare, ossia dal numero di Mi piace che ogni testo avrà ottenuto direttamente sull’album “Incipit in gara” sulla pagina FB degli Scrittori Pigri: vincerà quello che avrà il maggior consenso del pubblico.
Una sarà assegnata da una giuria professionale, formata da scrittori, editor, giornalisti, blogger letterari ed esperti di comunicazione, che sceglierà, a suo insindacabile giudizio, il testo a suo parere più interessante dal punto di vista narrativo.
I secondi e i terzi classificati di entrambe le giurie avranno la possibilità di frequentare gratuitamente il GSSP per la prima settimana di laboratorio e, se decidono di restare, usufruire della Tariffa Promo.
I vincitori della giuria popolare verranno annunciati il 28 agosto, quelli della giuria professionale il 31 agosto.

Come partecipare 
Scrivere un incipit di massimo 2000 caratteri (spazi inclusi). 
Inserirlo all’interno di una mail aggiungendo anche: titolo, nome e cognome dell’autore e la frase “Si richiede la pubblicazione per vincere il GSSP” 
Indicare nell’oggetto della mail: Un incipit per il GSSP 
Inviare la mail a scrittoripigri@gmail.com (non aggiungere allegati) 
Tutti i testi in gara verranno pubblicati (entro 24 ore) nell’album fotografico “Incipit in gara” sulla pagina Facebook degli Scrittori Pigri e potranno essere condivisi, divulgati, commentati, votati.
Attenzione: non verranno accettati testi di oltre duemila battute spazi inclusi, testi scritti in maiuscolo o testi in lingua straniera.

Come seguire la gara
Tutta l’iniziativa si svolge sulla pagina Facebook Scrittori Pigri, aperta al pubblico, quindi visibile anche se non si è iscritti, ed possibile condividere e divulgare in tutti i modi che preferiscono: su FB, su Twitter, via mail, etc.
Bisogna però farsi votare direttamente sull’immagine del proprio testo pubblicato sull’album “Incipit in gara”. I Mi piace lasciati altrove non valgono come voti.

Tutto chiaro? E voi? Quanti aspiranti scrittori si nascondono dietro questo schermo? Avete voglia di partecipare? Qui potete trovare maggiori informazioni sulla gara degli incipit:  http://www.scrittoripigri.com/vinci-il-gssp-2017/

Ma il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri non è solo questo! C'è anche un laboratorio di scrittura che prenderà il via il 18 settembre e sarà tenuto da Barbara Fiorio, supportata da Alice Basso, scrittrice per Garzanti, redattrice, traduttrice e valutatrice di inediti, e da Margherita Trotta, redattrice di narrativa per Mondadori.
Saranno tre mesi di esercitazioni ciascuno sul proprio romanzo, un forum riservato, una community protetta fatta da chi ama scrivere ed è in cerca di stimoli e di strumenti. 
Ogni iscritto avrà una password, il proprio nickname e potrà partecipare ovunque sia, in qualunque momento, purché abbia un computer e una buona connessione a internet. 
Niente orari e giornate fisse, solo le scadenze di consegna dei propri lavori per procedere verso la realizzazione di un proprio progetto narrativo. 
Le iscrizioni sono aperte sul sito www.scrittoripigri.com, dove si possono trovare anche molte altre informazioni.
L’obiettivo è quello di aiutare ogni partecipante a creare la struttura principale della storia che vuole raccontare e accompagnarlo nell’inizio della stesura, fornendogli i riferimenti necessari per proseguire autonomamente. 
È un percorso utile sia per chi parte da zero nella stesura di un romanzo, sia per chi ha già cominciato a scriverlo, ma sente che qualcosa non funziona e vuole metterci mano partendo dagli elementi principali. 
Il GSSP Fare un romanzo sarà uno spazio di lavoro nel quale costruire il proprio romanzo settimana dopo settimana. Perché una storia o una buona idea non bastano. 
Si svolge interamente su un forum riservato agli iscritti, tutti con un nickname per essere ancora più liberi di scrivere, ed è accessibile qualsiasi giorno a qualsiasi ora: questo permette di poterlo frequentare da ovunque, a qualunque ora e quando si vuole. 
Immaginate una scuola virtuale, con le aule, la biblioteca, i diari di bordo e persino il corridoio dove fare ricreazione. 
Ci si muove come in un social, ma si incontrano solo persone che hanno scelto di essere lì per ragionare sul proprio romanzo e capire come costruirlo. 
Durante i tre mesi di laboratorio, attraverso spiegazioni, letture e analisi di testi, verranno affrontati gli elementi principali nella costruzione di un romanzo: i personaggi, il loro linguaggio, le loro caratteristiche, il conflitto; la storia, dall’inizio alla fine; il primo capitolo. 
Barbara Fiorio sarà al fianco di ogni partecipante per accompagnarlo, attraverso teoria e pratica, nella strutturazione del romanzo che vuole scrivere. 
Si procederà a tappe, con consegne stabilite e, ad ogni consegna, ciascuno esporrà le proprie idee agli altri con un confronto per valutare i punti di forza, i punti di debolezza e gli eventuali interventi necessari per rendere tutto più funzionale. 
Verranno sviluppati i vari temi e si lavorerà sulla voce e lo stile di ogni iscritto. Si ragionerà sull’inizio, sullo sviluppo e infine sullo scioglimento e la chiusura del vostro romanzo. Si imparerà a scrivere la sinossi, si capirà come superare gli ostacoli e individuare i problemi narrativi e come risolverli. 
Si parlerà anche di come presentare il proprio inedito alle case editrici o agli agenti letterari, e quali criteri usare per sceglierli. 

La presenza dei docenti è costante.

Quota di iscrizione: 280 euro
Tariffa Pigri (riservata a chi ha già partecipato agli scorsi GSSP): 230 euro

Allora? Vi è venuta voglia di partecipare? Io e le altre Bancarella Blogger non vediamo l'ora di tuffarci in questa avventura e leggere gli incipit che parteciperanno al concorso!!!
Ovviamente ringraziamo Barbara Fiorio per averci scelte e speriamo di essere all'altezza del compito che ci è stato assegnato. 

Per quanto riguarda noi, il prossimo appuntamento è sul blog di Grazia, La spacciatrice di libri, per l'11 agosto!

Share this:

CONVERSATION

6 pensieri dei lettori:

  1. E se non son fighe non le vogliamo XD
    BB alla riscossa!

    RispondiElimina
  2. e adesso tiriamocela pure, giurate! Aiuto!

    RispondiElimina
  3. Insomma parte una nuova avventura :-) Non conoscevo gli Scrittori Pigri e sono proprio una bella opportunità per chi vuole scrivere e mettersi alla prova o imparare metodi per farlo come si deve.
    Congratulazioni, ragazze :-D

    RispondiElimina
  4. Ragazze, grazie di cuore per avermi fatto scoprire gli Scrittori Pigri! Prima del vostro annuncio avevo solo intravisto la cosa, ma non mi ci ero soffermata. I miei complimenti per il vostro ruolo da giurate! Immagino che sarà faticoso, ma ci sarà anche tanto da divertirsi *o*
    Comunque, ve lo dico, il progetto mi ha gasato talmente tanto che... ho mandato un incipit pure io :P siate clementi ♥ :'D

    RispondiElimina