image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Ti consiglio un libro #3–Un libro il cui titolo ricordi una canzone


Buon venerdì lettori! Siete accaldati? State sudando? Siete in quella fase in cui aspettate l’inverno, come me e Laura? Oppure amate il caldo e ve ne state spiaggiati in riva al mare?
Noi oggi abbiamo deciso di buttarla in musica e quindi vi consiglieremo dei libri il cui titolo ricordi una canzone.

IL MIO CONSIGLIO



Titolo: Io che amo solo te
Autore: Luca Bianchini
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 262
Prezzo: 16.00 €






E lo so, sono banale. È quasi scontato inserire questo libro quando si parla di canzoni! Ma io, ormai penso che lo sappiate tutti, questo libro me lo porto proprio nel cuore! L’ho amato in ogni sua parte, in ogni suo personaggio, in ogni intreccio, ogni battuta, ogni lacrima e ogni sorriso!
E ho seguito, passo passo, Ninella e don Mimì, il loro amore e il loro ritrovarsi, proprio sulle note di questa canzone
Continuavano a non trovare la forza di guardarsi, e allora chiusero gli occhi, perché prima dovevano dirsi ciò che non si erano mai confessati. 
Io che amo solo te...
Ecco, per me questo libro è un tatuaggio sulla pelle, di quelli che, ogni volta che lo guardi, ti viene un sorriso che sgorga dal cuore!

E, come sempre, vi invito a gironzolare per gli altri blog per scoprire i consigli di Salvia, Laura e Dany!

Share this:

CONVERSATION

8 pensieri dei lettori:

  1. Mengoni lo adoro, penso sia una delle voci più belle e versatili in assoluto, e che dire del libro...con me sfondi una porta aperta...Ninella sempre nel cuore.

    RispondiElimina
  2. Adoro questo libro... Don Mimì e Ninella sono nel mio cuore e ogni volta che asolto questa canzone il mio pensiero va a loro ;)

    RispondiElimina
  3. Devo decidermi a leggere questo libro che continua a ricevere pareri positivi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non lo hai ancora letto? Devi rimediare! Prometti di farlo al più presto!

      Elimina
  4. Se non sbaglio, è un titolo di una canzone di Gino Paoli...io sono un po' più antica e non conoscevo la versione di Mengoni, che è una voce che amo tantissimo.
    Bene, allunghiamo la wishlist!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'originale è di Sergio Endrigo. In questo caso, ho preferito la versione di Mengoni perché un po' più moderna e mi sembrava più adatta allo spirito fresco del romanzo.

      Elimina
  5. Non l'ho ancora letto, sono al terzo libro della serie dell'Amica geniale ... ma lo metto in lista tra quelli da leggere :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Questo è uno di quei libri di cui non si può fare a meno :)

      Elimina