image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Top five #13

Top five: in the world of Books è la rubrica creata da Stefania, La ragazza che annusava i libri.
Ogni settimana, Stefania ci propone una classifica inerente ai libri e al mondo che circonda questa nostra grande passione.

Questa settimana

5 figuracce da lettore

1237Perdere il proprio turno durante una fila
Lo ammetto: a me succede spessissimo! Sono in posta, aspetto il mio turno e, ovviamente, mi immergo nella lettura di un libro. Ed ecco che il mio numero viene chiamato, richiamato, passano avanti, avanti ancora e io, improvvisamente, alzo gli occhi e... ops! Il mio turno è già passato da un pezzo!

1237Dire di aver letto un certo libro quando, invece, non lo si è fatto
Qui è doverosa una premessa: noi lettori accaniti non possiamo, per ovvie ragioni, leggere tutto ciò che l'editoria propone. E abbiamo dei gusti ben precisi. Purtroppo, pare che non tutti capiscano questa cosa. E spesso ci sono persone che insistono perché tu legga un certo libro (e spessissimo, si tratta di libri di cui a noi non frega assolutamente nulla!). Così, per amor di pace, diciamo che sì, abbiamo letto quel libro che ci hanno caldamente consigliato! La figuraccia arriva quando quella persona è più furba di noi e ci fa domande precise e mirate che lo porteranno a scoprire la nostra bugia!

1237Rischiare di farsela addosso pur di non interrompere la lettura di un libro
E poi correre come delle matte verso il bagno, rischiando di falciare tutti i familiari che ci ostacolano la strada! Siamo atlete della pipì trattenuta, le nostre vesciche sono in grado di contenere quantità di liquido che neanche una mucca potrebbe trattenere. Ma se abbiamo tra le mani un libro di quelli che ci prendono, che non possiamo mettere giù neanche per un minuto, la pipì può anche aspettare!

1237Essere scoperti a leggere di nascosto...
mentre si dovrebbe fare altro (cucinare, pulire, lavorare ... ). Anche se si tratta di poche righe, di mozziconi di pagine, ogni momento è buono per cercare di leggere. Il problema è quando da noi ci si aspetta altro!

1237In libreria, essere scoperti a leggere dei libri che non si sono ancora acquistati
Un conto è leggere qualche riga per cercare di capire se quel libro può interessarci. Altra cosa è lasciarsi prendere dalla lettura e dimenticarsi che si è in una libreria. La faccia dei librai non è sempre amichevole!

E voi? Quali sono le figuracce librose che hanno costellato la vostra vita da lettori?

Share this:

CONVERSATION

8 pensieri dei lettori:

  1. Io ormai sono un caso disperato e continuo a comprare/scambiare libri, anche se ne ho circa 300 ancora da leggere in libreria. E questa è una cosa bella ma al tempo stesso tragica, soprattutto quando viene gente a casa tua. Eh, sì... vanno davanti alla mia libreria, spulciano un po' di libri ed ecco che arriva la fatidica domanda: L'hai già letto questo libro? E tu vorresti scappare via e fare finta di niente, perchè quello, come altri 300, fanno parte di quella lunga pila di libri "prima o poi lo leggerò".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho risolto questo problema destinando un settore della libreria ai soli libri non letti. Essendo anch'io un'accumulatrice compulsiva (credo di averne anch'io circa 300 da leggere!), facendo così aggiro il problema che ti assilla. A chiunque entri nella mia adorata stanza librosa, dico subito (e fieramente!): "E questa è la libreria dove tengo i libri che non ho ancora letto". Le facce che fanno sarebbero da raccogliere in un album fotografico!

      Elimina
  2. XD io di solito sono curiosa di vedere cosa leggono gli altri e quindi "spio" chi mi sta vicino in treno.. mi è capitato di essere guardata malissimo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una curiosità che assilla anche me. E ho sempre sostenuto che chi legge sui mezzi pubblici dovrebbe essere obbligato ad esporre il titolo del libro che ha tra le mani!

      Elimina
  3. QUalcuna di queste capita anche a me e poi ne ho una che forse non è proprio una figuraccia, ma lascia perplesso chi mi vede: io adoro andare in giro con i libri in braccio, per cui anche in libreria non mi faccio mai dare buste. Il risultato è che mi si vede girare per Firenze con pacchi di libri in braccio (anche 6-7) e tutti che mi guardano chiedendosi chiaramente perchè mai non li infilo in quella specie di borsa da Mary Poppins che mi trascino dietro. Eh... sapessero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta che capiterò a Firenze, dovrò guardarmi intorno con più attenzione!

      Elimina
  4. Anche io sono una accumulatrice compulsiva ed ogni volta che entro in casa di qualcuno per la prima volta, vado subito a curiosare nella libreria!

    RispondiElimina
  5. La figuraccia numero tre l'ho risolta! Se mi scappa porto il libro con me 😜

    RispondiElimina