Pagina 69 #5-2014

by - 2/21/2014 03:32:00 PM

64102_508634949204915_1924591245_n

Il libro che mi ha fatto conoscere ed amare Andrea Vitali!

Un amore di zitella

di

Andrea Vitali

un amore di zitella

14.

<<Ho fatto proprio bene a portarle via l'incarico elettorale>>, pensò il segretario Restelli guardando di sottecchi la Rusconi.
Non aveva perso una mossa da che l'impiegata s'era seduta alla scrivania. Iride si comportava come se fosse sola in ufficio. S'era trastullata per una mezz'oretta con una matita infilandosela tra i capelli, poi aveva sistemato alcune carte sul tavolo, quindi, con movimenti cerimoniosi aveva aperto la porta al pubblico. Infine, quando il sole che entrava negli uffici dalla finestra alle spalle di Iole, lambendole appena la nuca, aveva invaso il suo spazio, Iride gli aveva affidato il viso con la speranza di abbronzarsi un poco.
La primavera, a metà aprile, aveva messo giudizio. Aveva fatto l'effetto di un aperitivo anche al segretario Restelli, che aveva sentito dentro di sé una sorta di fame, un appetito di sole, di lago limpido e di cielo terso. Il lavoro però era lavoro e la signorina Rusconi gli stava dando la misura di quanto fosse meschina.
Restelli si trattenne dal richiamarla. Ma alle dieci si alzò, raccolse dalla scrivania un fascio di carte e, infilatoselo sotto il braccio, disse con intenzione: <<Io sono in commissione elettorale mandamentale. Lei signorina Iole venga con me, ...

You May Also Like

0 pensieri dei lettori