Pagina 69 #20

by - 11/29/2013 09:21:00 AM

64102_508634949204915_1924591245_n

Un grande fenomeno editoriale!

  

Sophie si strinse nelle spalle. <<A quanto pare, l' hanno cercato dall' albergo e il portiere ha detto lor che era uscito con un agente della polizia giudiziaria.>>
Fache aveva ancora dubbi. <<E l' ambasciata ha telefonato al dipartimento di Crittologia?>>
<<No, signore>> rispose Sophie con voce ferma. <<Quando ho chiesto al nostro centralino di mettersi in contatto con lei, mi hanno riferito che c' era un messaggio per il signor Langdon e mi hanno chiesto di informarlo se fossi riuscita a mettermi in comunicazione.>>
Fache sembrava leggermente confuso; fece per dire qualcosa, ma Sophie stava già parlando con l' americano.
<<Signor Langdon>> gli disse, estraendo di tasca un foglietto <<ecco il suo numero del servizio messaggi della vostra ambasciata. Chiedevano di telefonare non appena possibile.>> Gli diede il foglietto, con grande serietà. <<Mentre spiego il codice al capitano Fache, lei deve telefonare.>>
Langdon osservò il foglio. C' erano un numero di telefono di Parigi e un interno. <<Grazie>> disse, preoccupato. <<Dove un telefono?>>
Sophie stava già prendendo un cellulare dalla tasca del golf, ma Fache la fermò. Aveva l' aspetto del Vesuvio pronto a esplodere. Senza staccare gli occhi da Sophie, prese il proprio cellulare e lo porse allo studioso. <<Questa linea è sicura, signor Langdon. Può usare questo apparecchio.>>
Langdon non capiva perché Fache fosse tanto irritato con la giovane donna. A disagio, prese il telefono del capitano. Fache si allontanò immediatamente di alcuni passi con Sophie e cominciò a bassa voce. Ormai, Langdon provava una vera antipatia per il capitano. Si voltò dall' altra parte e accese il cellulare. Aprì il foglio che Sophie gli aveva dato e compose il numero.
Dall' altra parte della comunicazione, il telefono cominciò a squillare.
Uno squillo... due squilli... tre squilli...
Alla fine ebbe la comunicazione.
Langdon si aspettava di sentire il centralino dell' ambasciata, ma gli rispose una segreteria. Stranamente, la voce registrata gli era familiare: era quella di Sophie Neveu.

La pagina 69 di questa settimana è tratta da

Il Codice da Vinci

di

Dan Brown

You May Also Like

0 pensieri dei lettori