image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Questione di Incipit #9

L’Incipit è l’arte di iniziare un libro talmente bene da costringere il lettore a proseguire la lettura!
Solitamente, l’Incipit è costituito dalla righe iniziali di un libro, diciamo pure la prima frase. Io, invece, ho deciso di andare un po’ oltre e riportarvi qui la prima pagina di un libro (solitamente quello che sto leggendo).

L'incipit di quest'oggi è tratto da un libro che, per tanti motivi, ho fatto fatica a portare avanti:

Il tempio della luce

di

Daniela Piazza

il tempio della luce

Milano, 1410

Il bosco, il terreno di caccia preferito dal duca Giovanni Maria, era avvolto nella tenebra più fitta. Dal fossato del castello saliva una nebbia sottile che avvolse il gruppo di uomini armati, rendendoli quasi invisibili, spettri furtivi nell'oscurità. Nel cielo non brillava una stella.
<<Sei fortunato>> disse il duca, scendendo da cavallo, all'uomo in ginocchio, pesto e sanguinante, che due soldati tenevano per le spalle. <<Con questo buio potresti anche farcela>> concluse con un ghigno.
La foresta davanti ai loro occhi sarebbe presto diventata il parco recintato del castello visconteo di Porta Giovia. E nel cupo silenzio della notte le parole del duca vi rimbombarono sorde, accompagnate solo dagli uccelli notturni, dai gemiti del ferito e dal ringhiare dei mastini, a stento tenuti a freno dai soldati.
Giovanni Maria si avvicinò al prigioniero, sguainando il pugnale dalla propria cintola. L'uomo spalancò gli occhi, terrorizzato.
<<Pietà, mio signore!>> implorò singhiozzando.
<<Non ti conviene confidare nella mia pietà. Io, al tuo posto, conterei piuttosto sulla velocità delle tue gambe>> rispose il duca scoppiando in una fragorosa risata, cui fecero subito eco quelle dei suoi cortigiani, <<... e nelle doti della tua puttana! Se mi farà annoiare non mi resterà altra scelta che anticipare la caccia.>>
Mentre parlava rivolse un'occhiata alla giovane donna dai lunghi capelli scuri e lo sguardo di puro terrore, che era trattenuta dai soldati qualche passo indietro rispetto al prigioniero.

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento