image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Libro vs. e-book. Una storia infinita!

librovsebook2
Ero titubante nell'affrontare questo argomento, lo ammetto. E non perché non ci sia di che discutere, ma proprio perché se n'è discusso sin troppo. Ma qualche giorno fa, girando su Facebook, ecco la solita trita domanda:

Il libro è meglio dell'e-book?
Così, mi sono decisa e ho rigirato la domanda anche a chi segue la mia pagina Facebook. Le risposte seguono quasi tutte una linea comune:
una cosa non esclude l'altra.
Ed è proprio ciò che penso io e con me concordano anche La biblioteca di Eliza e Librinviaggio!
Non credo che la lettura digitale soppianterà mai quella cartacea, librovsebook3sono due cose che possono pacificamente convivere!
Nel corso degli anni, effettivamente, molte nuove tecnologie hanno soppiantato vecchi dispositivi: con l'avvento sempre più diffuso dei telefoni cellulari, abbiamo pian piano visto sparire le cabine telefoniche e, ad oggi, molte famiglie rinunciano alla linea fissa in casa "tanto c'è il cellulare...".
Non credo che ciò potrà mai accadere, invece, per quanto riguarda libri ed e-book. Come dice Cuore Zingaro, che leggerebbe anche su un rotolo di carta igienica, non conta il formato, ma il contenuto. Un libro è un libro sempre, sia che lo si legga in formato digitale, sia che si stia lì a sfogliare 500 pagine di pura cellulosa! Con lei concorda anche Ralph Coleman, autore de L'indice di Raffaello, che afferma che
l'importante è leggere.
E cosa c'è di più vero? Se un libro è bello, ben scritto, coinvolgente, non lo sarà meno solo perché lo si legge in formato digitale, no?!
Io sono sempre stata e sono tuttora una cultrice del cartaceo: adoro l'odore dei libri, il rumore delle pagine sfogliate, perdermi tra gli scaffali di librerie e biblioteche. Ma amo anche non spendere 20 euro per un libro che si rivela un fiasco, non dover portare in borsa un tomo di 800 pagine per poi, magari, riuscire a leggerne soltanto tre o quattro mentre sono fuori casa. E devo ammettere che, da quando ho acquistato il mio Kobo, ho risparmiato mooooooooolti soldi, sia perché gli e-book costano meno (anche se ancora troppo!), sia perché molti si trovano anche gratis. E quei soldi risparmiati, sono stati, ovviamente, re-investiti in libri cartacei. Ecco cosa è successo da quando ho un e-reader: compro in cartaceo solo i libri dei miei autori preferiti, così come fanno anche Stefy Potter Bonini e Annalisa: e-book per risparmiare e cartaceo per gli autori preferiti. Se poi un e-book mi ha colpita particolarmente, cerco di acquistare anche la versione cartacea, magari aspettando che venga pubblicato in versione economica!
Essendo io una lettrice accanita e, cosa peggiore (a parere del mio portafogli!) un'acquirente compulsiva, stavo veramente rischiando il fallimento! Per poi ritrovarmi tra le mani libri che non valevano neanche un centesimo del prezzo pagato!
Sono stata molto combattuta prima di decidermi ad acquistare il Kobo. Ho chiesto pareri, fatto domande, cercato di capire in quanto tempo avrei ammortizzato la spesa. La spinta finale me l'ha data la mia amica Stefania, portatrice sana di Kindle, che mi ha fatto vedere gli aspetti positivi di questa malattia!
Così ho ceduto e ho acquistato il Kobo. Unico errore commesso, ho preso quello senza luce integrata, cosa di cui amaramente mi pento ogni qualvolta mi sveglio prima del previsto e devo scegliere se rompere le scatole al marito accendendo la lampada sul comodino o se rinunciare a leggere! C'è bisogno che ve lo dica? Rompo le scatole a mio marito! Ma questa è un errore al quale ho intenzione di porre rimedio prestissimo ... diciamo già nel prossimo mese!
Anche il risparmio di spazio non è cosa indifferente: le case, al giorno d'oggi, sono sempre più piccole. Io mi ritengo fortunata, perché di spazio in casa ne ho abbastanza, ma non posso certo togliere i mobili per soppiantarli con i libri...non credo proprio che mio marito e mio figlio sarebbero felici di dormire su un letto di libri!
Ovviamente, c'è anche chi non è d'accordo con me, come ad esempio Barbara che non sente assolutamente l'esigenza di acquistare un e-reader o Loredana che proclama lunga vita alla carta!
Sono scelte personali, ma quello che proprio non riesco a capire è come sia nata questa guerra tra un sistema di lettura e l'altro. Non dirò mai a nessuno "compra un e-reader altrimenti non ti rivolgerò più la parola" né accetterò mai che mi si dica che non sono una lettrice perché leggo un e-book!
Il mondo è grande, vario e c'è spazio per tutti, lettori cartacei e lettori digitali! Io, a distanza di 10 mesi dall'acquisto, sono sempre più sicura di aver fatto un'ottima scelta e non tornerei indietro!
E, come sempre, la parola passa a voi: di quale fazione fate parte? Avete un e-reader? Come vi trovate?

E-READER
PRO
CONTRO
  • Tanti libri in poco spazio
  • Possibilità di portare con sé tantissimi libri
  • Poco peso in borsa
  • Notevole risparmio quando si acquistano e-book
  • Molti e-book si trovano gratis
  • Se un libro è brutto, puoi sempre cancellarlo!
  • Il costo di acquisto iniziale si ammortizza in pochissimo tempo
  • Leggi quando vuoi e dove vuoi
  • Puoi sottolineare e prendere appunti anche se non hai carta e penna con te
  • Non profuma come la carta
  • Non senti il rumore delle pagine quando le sfogli
  • Non senti la carta al tatto
  • Manca il piacere della copertina a colori
  • Non puoi usare i meravigliosi segnalibri che hai
  • Se si scarica la batteria e sei fuori casa, sono dolori!
  • Se si guasta e non hai una copia dei file da qualche parte, rischi di perdere tutto
librovsebook
http://littlemissbook.blogspot.it/

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento