Pagina 99 #1

by - 5/06/2013 03:09:00 PM

Cos’è PAGINA 99?
E’ un’idea che ha avuto una mia amica blogger
e consiste nel riportarvi la
99esima pagina di uno dei libri che ho già letto.
Perché proprio pagina 99?
Perché è un buon punto per poter capire la storia
senza però svelarne troppo!
Per adesso, la rubrica avrà cadenza quindicinale;
di sicuro la inserirò sempre di venerdì.
  
La pagina 99 di questa settima è tratta da
Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili
di
Paola Calvetti

Grazie al sorriso gentile di un cameriere come te, Manuel, sai?
Per uno che studia economia e commercio la sera dopo otto ore al bar tabacchi potrebbe essere una buona notizia.
Chi dice “non parlare con gli sconosciuti” sbaglia di grosso: ci sono perfetti sconosciuti più affidabili di gente che conosco da decenni, esattamente come questo ragazzo che di giorno si scapicolla su e giù per le scale a servire signorine un po’ tristi e viziate e riesce a essere affabile con tutti senza nessuno sforzo apparente. La sera, per giunta, sgobba sui numeri credendo ancora nel salvifico potere della finanza.
E se non ci fosse più posto per le parole e per “rimettermi sul mercato” dovessi cedere alle formulette di marketing da abbinare indistintamente a un dentifricio, a un romanzo o a un nuovo modello di cellulare, come piace agli usurpatori della B&P, e io fossi solo una snob ingessata e fuori moda?
Sto diventando vintage e in questo bar tabacchi nuoto come un pesce solitario in un vecchio acquario. l’iPhone, intanto, non smette di illuminarsi di telefonate.
Nonna, ehi nonna, autorizzami tu: posso vivere ancora un poco nell’anonimato senza stare appesa alle loro chiamate?
Certo, una persona normale in certe circostanze spegne il cellulare, ma gli ossessivi che occupano un posto centrale nella mia vita sanno che lo tengo acceso anche di notte, quindi se lo spegnessi si insospettirebbero e penserebbero che:
a) sono scivolata su una lastra di ghiaccio (il cellulare si è rotto);
b) ho avuto un incidente (l’iPhone è andato in pezzi);
c) sono ricoverata al pronto soccorso (dove non c’è campo):
Da quando vive sola, mamma è diventata apprensiva e, se questo non contraddicesse i dogmi che mi ha propinato dalla nascita, mi doterebbe di un cercapersone; anche papà, pur non dichiarandolo, pensa sempre che mi stia succedendo qualcosa di grave, il che per due medici abituati a...

You May Also Like

0 pensieri dei lettori