Il Lettore Vero

by - 3/29/2013 06:00:00 PM

Il Lettore Vero è colui che non può fare a meno di aprire un libro almeno una volta al giorno.
Il Lettore Vero legge in qualunque situazione, in ogni luogo ed in ogni condizione. Non ci sono caldo o freddo, silenzio o rumore, luce o buio che possano fermare il Lettore Vero!
L'insonnia notturna, la fila dal medico, l'attesa alle poste, un viaggio in treno, la pausa pranzo...tutte situazioni in cui il Lettore Vero apre un libro e si perde in un altro mondo.
Il Lettore Vero è assolutamente incapace di passare davanti ad una libreria senza fermarsi per dare almeno un'occhiata alla vetrina! Se poi gli si concede di entrare, il Lettore Vero ne uscirà sicuramente "accompagnato" da almeno un paio di libri.
Il Lettore Vero è anche un assiduo frequentatore di biblioteche: luoghi ideali in cui fermarsi a leggere e, soprattutto, implementare la sua già infinita "lista dei desideri".
Il Lettore Vero riceve regali monotematici: forma rettangolare e spessore variabile sono sinonimo di libro. Non cercate di regalargli qualcosa di diverso: non apprezzerà! L'unica eccezione consentita è un buono spendibile in libreria.
Il Lettore Vero ama follemente la carta, il suono musicale delle pagine sfogliate, il profumo inebriante di uno stampato. Ma l'età (portare i libri in borsa agevola la comparsa di dolorini vari a schiena e spalle!), la mancanza costante di spazio in casa (se si hanno figli piccoli, si vive nel miraggio di una camera libera in un futuro non molto prossimo!) e l'impossibilità di ottenere un credito illimitato in libreria, hanno portato il Lettore Vero a cedere all'acquisto di un e-reader: non profuma, non è romantico come sfogliare un libri, ma pesa poco e puoi portare in giro migliaia di libri alla volta senza attaccarti ai fianchi un rimorchio!
Il Lettore Vero continua a chiedersi come abbia potuto sposare una persona che non legge neanche il bugiardino dei farmaci. Ma tant'è...l'amore è cieco!
La paura più grande del Lettore Vero è quella di non vivere abbastanza a lungo da riuscire a leggere tutto ciò che vorrebbe.
Il Lettore Vero ha un'invidiabile collezione di segnalibri, perché non bisogna MAI ripiegare gli angoli delle pagine.
Il Lettore Vero si premura di togliere la sovracopertina da ogni libro che legge...altrimenti si sciupa!
Il Lettore Vero ama avere amici che leggono, ma odia sentirsi chiedere in prestito i libri. Se proprio è costretto a cedere e prestarne uno, vive con ansia i giorni n cui il libro dimora in un'altra casa: tornerà? E se tornerà, in quali condizioni sarà?
Il Lettore Vero frequenta assiduamente Anobii, alla ricerca di nuovi spunti di lettura e col timore, ogni volta in cui legge una recensione su un libro appena acquistato, di aver buttato via i soldi.
Il Lettore Vero preferisce passare le sue serate sul divano, in compagnia di un buon libro.
Il Lettore Vero sogna ricorrentemente due cose: uno spazio infinito in cui riporre i suoi libri e un lavoro in una libreria!
Il Lettore Vero visita la pagina "Cose da Lettori" almeno 10 volte al giorno!

Laura  F.



You May Also Like

0 pensieri dei lettori