Enter your keyword

giovedì 7 aprile 2016

In libreria #47




Pineta, estate; sulla spiaggia viene ritrovato il cadavere di una ragazza. Il corpo è stato alcuni giorni in mare e viene riconosciuto da un piccolo malavitoso locale di nome Marino come Olga, la badante ucraina della propria madre.
Al BarLume fervono dei lavori di rifacimento e i vecchietti sono stati costretti a spostarsi nel parco pubblico. Qui si annoiano perché ci sono solo anziani e bambini, ma si consolano guardando e ascoltando il nutrito gruppo di ragazze dell’Est Europa che tutte le sere si ritrovano a chiacchierare dopo il lavoro. Iniziano a interessarsi ai loro discorsi, attaccano bottone con alcune di loro e capiscono da chi sono a servizio. Soprattutto si accorgono che entrano in agitazione quando viene ritrovato il cadavere sulla spiaggia. Captano poi strani discorsi e decidono di avvertire la commissaria. Ognuno indaga a modo suo: Alice in solitaria e con discrezione, i vecchietti facendo domande in giro…
È estate e le trasmissioni tv del pomeriggio non sanno di cosa parlare, si avventano sui casi di cronaca nera in cui le vittime sono donne. Oltre a quello di Olga spicca la vicenda di una studentessa australiana venuta a Milano e scomparsa ormai da quasi un mese. Intanto qualcuno svaligia le ville di un complesso sul promontorio vicino a Pineta, una serie di abitazioni ricavate da un convento del 1200, noto come «i pini di San Giuda».

Scheda libro

Titolo: La battaglia navale
Autore: Marco Malvaldi
Casa editrice: Sellerio
Data di pubblicazione: 21 aprile 2016
Pagine: --
Prezzo: 13.00 €
E-book: --

Sono passati dieci anni da quando Alice Metcalf, etologa presso il Rifugio per elefanti del New England, è misteriosamente scomparsa in seguito a un grave incidente. La figlia Jenna aveva tre anni all’epoca e da allora, a dispetto della ostinata rassegnazione di sua nonna e della totale assenza di suo padre, non ha mai smesso di pensare a sua madre e di sperare di vederla ricomparire all’improvviso. Finché un giorno si fa coraggio e decide di chiedere l’aiuto di due improbabili alleati: Serenity, una sensitiva ormai non più sulla cresta dell’onda, e Virgil, il detective che conduceva le indagini sul caso e che ora, tra un whisky e l’altro, svolge in proprio inchieste di ogni tipo. Jenna cerca gli indizi di una possibile traccia nel diario di sua madre, e apprende che Alice era particolarmente interessata a studiare il rapporto che gli elefanti femmina instaurano con i loro figli, a come elaborano il lutto e a come è organizzata la loro memoria. Pur temendo di averla persa per sempre, si convince ancora di più che sua madre non può averla abbandonata di sua volontà, che il legame che aveva instaurato con lei da bambina era speciale e che qualcosa l’ha indotta a fuggire. Grazie anche all’aiuto di Serenity e Virgil, la memoria di quel che accadde si fa in Jenna sempre più circoscritta, le immagini della madre e degli eventi di cui è stata protagonista diventano sempre più nitide e iniziano a susseguirsi a ritmo crescente. In un vortice ipnotizzante di ricordi, i tre si trovano coinvolti in una ricerca ricca di colpi di scena il cui esito nessuno di loro può dare per scontato. Ma per scoprire cosa è successo veramente ad Alice, si renderanno conto che dare una risposta a domande difficili implica anche essere pronti ad affrontare risposte ancora più difficili da accettare…

Scheda libro

Titolo: Leaving
Autore: Jodi Picoult
Casa editrice: Corbaccio
Data di pubblicazione: 28 aprile 2016
Pagine: 432
Prezzo: 18.60 €
E-book: --


«Fu allora il profumo ipnotico dell’elisir del pino, o la nebbia bassa, che li abbracciò in silenzio. Nessuno dei due capì chi avesse mosso il primo passo verso l’altro, ma le loro bocche si ritrovarono vicine. Capirono che avrebbero dato la loro esistenza per vivere quell’istante.» Monastero di Sant Benet de Bages, febbraio 1458. Una donna entra nell’antica chiesa, sicura come chi riconosce i luoghi a memoria. Si avvia senza esitazione verso la cripta, dove sono custodite le spoglie di San Valentino, ma il suo cammino è interrotto dal romantico incontro di due ragazzi. E allora ricorda che anche lei, tanto tempo prima, aveva cercato protezione presso il santo insieme all’uomo che le avrebbe cambiato la vita per sempre. Valle di Camprodon, autunno del 1427. Nello scenario dello spaventoso terremoto che devasta la Catalogna, nasce la storia d’amore impossibile tra un sacerdote e la figlia di un nobile locale. Mentre lottano contro una società oppressiva, ma anche con i loro dubbi e i sensi di colpa, i due giovani innamorati fanno del monastero di Sant Benet de Bages un rifugio, e delle reliquie di San Valentino che vi sono conservate un punto di riferimento. Solo in quel luogo, Marc e Agnès troveranno il modo si sfuggire a persecuzioni, invidie, tradimenti, per vivere la loro passione. Anche soltanto per un giorno l’anno. Ispirata da una storia di famiglia, Coia Valls crea personaggi affascinanti in un Medioevo ricostruito vividamente, anche attraverso curiosità, ricette e rimedi naturali di antica sapienza.

Scheda libro

Titolo: Amore proibito
Autore: Coia Valls
Casa editrice: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 12 aprile 2016
Pagine: --
Prezzo: -- 
E-book: 9.99 €





10 commenti:

  1. Sarai contenta: esce il libro di Coia Valls!
    Io sono indietro con i libri di marzo e penso farò finta di non saper nulla delle nuove uscite. Mi servirebbero due settimane di ferie, ma al polo Nord senza connessione internet, senza tv e senza nulla da fare. Solo tempo per legggere. Magari :-)
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, Lea! Diciamo che mi incuriosisce, anche se non al punto da correre in libreria il giorno dell'uscita. Di sicuro, finisce in wishlist, ma con calma, moooolta calma!

      Elimina
  2. Io sto sbarrando sul calendario i giorni che mi separano dall'uscita del nuovo di Malvaldi, tipo carcerato alla fine della pena :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io e Baba abbiamo le tacche sul muro in attesa di quel giorno!

      Elimina
  3. Buongiorno!
    Marco Malvaldi e i vecchietti del BarLume!
    Assolutamente sul mio reader un minuto dopo la mezzanotte del 21 aprile!
    Sono in astinenza da troppo tempo ormai.
    A proposito, che ne pensi dei telefilm tratti dai libri (recentemente li hanno anche ritrasmessi)? A me son piaciuti abbastanza. Quasi tutti i personaggi sono molto ben resi... ho solo un'antipatia viscerale per la barista Tiziana, la detesto! Ma dato che la detestavo già nei libri, vuol dire forse che han fatto un buon lavoro con l'attrice...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, ma non so come questo commento mi è completamente sfuggito, quindi ti risposto solo adesso!
      Dunque, i telefilm li ho trovati aberranti. Nulla che si avvicini, anche minimamente, con ciò che sono i libri. Per quanto riguarda, invece, l'ultimo romanzo, come avrai visto, l'ho già letto e recensito. E...stendiamo un velo!

      Elimina
    2. Siamo proprio ortogonali, allora, sia sul libro che sui telefilm!

      Elimina
  4. Ciao Laura, volevo segnalarti un libro che,dalla sinossi, credo valga la pena leggere. Io andrò a comprarlo nel pomeriggio. http://www.longanesi.it/scheda.asp?editore=Longanesi&idlibro=9312&titolo=Borderlife
    buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Ho visto il libro di cui mi parli e... boh! Non mi convince del tutto, tanto che ho deciso che, magari, gli darò una chance, ma sicuramente non a breve. A questo punto, aspetto il tuo parere per decidere!

      Elimina
    2. Wow! Che onore :) a presto allora!

      Elimina