image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Tre cose che... #1

Buongiorno lettori! Sentite l'aria frizzante della primavera che si avvicina? Qui il cielo è azzurro e il sole abbaglia (e io aspetto ancora la neve!).
Questa rubrica avrebbe dovuto vedere la luce la settimana scorsa. Che sia stato questo il motivo per cui il blog è andato in pappa?! Vabbè, diciamo che, assieme alla nuova grafica, avevo voglia di proporvi qualcosa di nuovo anche a livello di post. 
Niente di fantasmagorico, eh... Anche perché i miei neuroni sono anziani e stanchi e trovare idee nuove non è semplice!

Di cosa si tratta, quindi? Semplice! Ogni mese vi proporrò TRE COSE CHE... amo, odio, apprezzo, detesto, cerco, evito e chi più ne ha più ne metta relativamente a libri, libreria, blog e tutto ciò che può riguardare, ovviamente, il mondo letterario!

E sapete che c'è? Che mi piacerebbe che anche voi foste parte attiva di questa rubrica. Quindi, se avete voglia di chiedermi tre cose che..., scrivetemi pure!

mi colpiscono di un libro

La copertina
Lo so che si dice che l'abito non fa il monaco, ma ammettiamolo: certe copertine sono proprio oscene! Ultimamente, poi, sembra quasi che si scelgano per moda (faccioni, animali, coppie che si baciano/abbracciano/tengono per mano...). Insomma, non sono una che acquista un libro solo per la sua copertina, ma di sicuro quando entro in libreria l'occhio mi cade su quelle particolarmente belle!

La sinossi
Oltrepassato lo scoglio copertina, ovviamente mi premuro di leggere la sinossi. Certo, anche in questo caso spesso le fregature sono assicurate, visto che pare proprio che chi scrive le sinossi siano sotto effetto di qualche strana droga! Ma tant'è, su qualcosa bisognerà anche basarsi per decidere se portare un certo libro a casa o no, giusto?!

Il titolo
Ok, sono strana e lo ammetto! Ma ci sono titoli da cui fuggo a gambe levate e altri che mi fanno venire l'orticaria! E poi ci sono quei titoli che, al contrario, mi conquistano talmente tanto che sarei anche disposta a soprassedere su tutto il resto, quei titoli che sembrano pura poesia! E quando scatta il feeling...

Ovviamente, adesso tocca a voi dirmi quali sono le tre cose che vi colpiscono al primo sguardo in un libro!

Quasi dimenticavo, se questa rubrica fosse già stata proposta da qualcuno, avvisatemi e provvederò immediatamente a citare la fonte!


Share this:

CONVERSATION

38 pensieri dei lettori:

  1. Ciao anche per me una delle tre cose che mi colpisce in un libro è la copertina, poi subito dopo i commenti riportati sull'ultima pagina e per finire l'autore. Ecvo queste tre cose mi fanno scegliere um libro o meno ma non sempre queste scelte sono vincenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se trovassimo la formula perfetta per riconoscere il libro perfetto, il mondo sarebbe un posto meraviglioso!

      Elimina
  2. Buonsalve! Mi piace questa tua nuova rubrica e posso dirti che quando acquisto la prima cosa ovviamente che mi colpisce è la copertina, lo ammetto ho dei libri presi solo per quella! Poi guardo il titolo perché anche quello fa la sua parte e se mi piace in accoppiata alla copertina è subito mio!! La sinossi la leggo solo le prime due cose non mi han colpita o non mi convincono del tutto... Anche perché dietro alle sinossi si nascondo tanti insidiosi tranelli e spesso non rispecchiano mai il libro bene!
    Federica

    RispondiElimina
  3. Buongiorno! Un buon 90% dei libri che posseggo li ho scelti solo ed esclusivamente per la copertina. Le sinossi non le leggo quasi mai in quanto se un libro mi attira, lo compro. Sono i libri che scelgono me e io li adotto. Ho preso delle fregature ma non così tante da dovermi preoccupare di cambiare il mio metodo di scelta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei fortunata, Eli! Conosco gente che si lascia fregare dalle copertine e poi piange!

      Elimina
  4. Buongiorno!
    Tre cose che mi colpiscono in un libro... quasi sempre anch'io sono attratta dalla copertina, che mi cattura (o mi respinge) alla prima occhiata quando entro in libreria. Importante per me è l'incipit, che leggo sempre prima di comprare un libro. Può essere la prima pagina o la prima frase, ma la voce dell'autore mi deve piacere altrimenti non mi convinco. E poi, lo so che forse è poco serio, ma mi deve piacere il carattere in cui è stampato: per i libri cartacei è una tragedia, ci sono libri che mi attirano tantissimo per la sinossi, li ho pure comprati ma non riesco a cominciarli perché non mi piace il carattere in cui sono stati stampati... Per fortuna adesso, con i libri elettronici, questo problema lo posso superare: il carattere è la prima cosa che cambio! "Iowan" forever!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa cosa del carattere non l'avevo mai sentita. Ammetto che ci sono font che respingerebbero anche il più assiduo dei lettori, ma io non mi sono mai lasciata condizionare da ciò. Forse bisognerebbe farlo notare!

      Elimina
  5. Tre cose: l'autore, l' incipit e l' ambientazione (quindi la sinossi). La copertina non sempre.
    Un salutone da lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh l'ambientazione ammetto che condiziona un po' anche me. Riconosco di avere dei "limiti" verso certune che mi fanno immediatamente dire no ad un libro.

      Elimina
  6. Buongiorno Laura!
    Complimenti per questa nuova rubrica, mi piace molto questo lato "interattivo" del tuo blog.
    Al primo sguardo (poi giuro di essere piú profonda :))Di un libro mi colpiscono:
    1. La copertina
    2. Il formato della copertina: mi piacciono quelle rigide
    3. La sinossi
    un forte abbraccio

    RispondiElimina
  7. Bella questa nuova rubrica Laura!
    Le cose che mi colpiscono in un libro sono:
    1) i colori della copertina e come si presenta al tatto e alla vista: se è liscia o porosa, lucida o opaca, etc
    2)il modo in cui è scritto il dorso (sono pazza, lo so, ma mi dà fastidio avere in un libro il nome dell'autore discendente e in quello accanto ascendente... mi urta proprio fisicamente);
    3)La sinossi, che non deve rivelare troppo, altrimenti mi arrabbio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Copertine Neri Pozza... potrei uccidere per quelle! Però non ho capito come risolvi il problema del dorso!

      Elimina
    2. Se proprio devo comprarli, quelli con il nome ascendente li metto in orizzontale sopra agli altri :-p

      Elimina
  8. Buongiorno!! Due su tre colpiscono anche me, ma spesso la sinossi non la leggo!! Quindi a me...Titolo, copertina e casa editrice.

    Cosa vorrei sapere? dimmi le prime tre cose che pensi quando apri un libro, appena lo inizi, quali sono le tre cose che ti vengono in mente??

    RispondiElimina
  9. Diciamo che anche se in ordine diverso, anche io sono attratta da quelle tre cose.
    La copertina (perchè insomma, a noi piace rimirare i libri e se le copertine fanno orrore, questa cosa diventa difficile); Il titolo (scoglio che mi permette spesso di evitare libri ridicoli); Sinossi (anche se è un fattore relativo che qualche volta sostituisco con la lettura di qualche frase sparsa qua e la..). C'è da dire che però, se ho in mano il libro, tendo anche a leggere il finale... non ho problemi con gli spoiler e quindi, vedo se mi aggrada la fine. Se la trovo ridicola.... ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io leggo le ultime quattro righe prima di iniziare a leggere un libro!

      Elimina
  10. Oh, ma che bella rubrica! Allora io vengo colpita e affondata da:
    1) Copertina
    2) Titolo
    3) Incipit per farmi un'idea dello stile (quindi se può essere una lettura scorrevole o troppo arzigogolata!)
    In realtà poi valuto anche se è rilegato o meno perché la brossura mi piace di più :)

    RispondiElimina
  11. Copertina e titolo per me sono fondamentali.
    La copertina è la prima cosa che guardo. Se la copertina mi fa ribrezzo è difficile che mi avvicino al libro!! Sul titolo posso anche passare sopra se la cover mi piace ahhaha
    La trama non la leggo quasi mai, lo so che non si fa, ma proprio non riesco :/ quindi vado ad intuito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, intuito! Io non riesco proprio, no no!

      Elimina
  12. Allora di solito scelgo in questo modo: se so già il titolo vedo un po' le opinioni, prima di andare in libreria, poi la copertina, la sinossi e poi leggo un po' di pagine sparse all'interno per farmi un'idea del tipo di scrittura e dell'ambientazione. Il titolo è secondario perché come le sinossi non sempre sono azzeccati, anche perché molte traduzioni in Italiano perdono tantissimo. Per quanto riguarda l'autore non mi baso su questo elemento più di tanto perché questo non sempre da la sicurezza che il libro è bello per forza. Ci sono autori che con un libro possono raggiungere vette altissime e altri sembrano scritti con i piedi. Poi seguo molto l'istinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho autori che compro a prescindere!

      Elimina
  13. Che carina questa rubrica! Allora a me quello che più mi attira di un libro sono: la trama, l'autore e le recensioni. Per quanto riguarda titolo e cover non ci faccio mai caso anche se effettivamente quelle cover con i faccioni in primo piano hanno decisamente stufato, però se voglio leggere un determinato libro queste cose non mi interessano ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io tolgo le sovracopertine, quindi, in un certo senso, riesco a passarci sopra!

      Elimina
  14. bella questa rubrica! allora, quando mi aggiro in libreria di un libro mi colpisce 1. la copertina (se ci sono draghi, mostri, cuoricioni o pomiciamenti mi allontano) 2. Il titolo.
    ma non compro mai senza aver letto la trama!
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Draghi, mostri, cuoricioni o pomiciamenti fanno scappare anche me ;)

      Elimina
  15. anche io guardo copertina e sinossi. E anche il titolo a volte, soprattutto per scartare. Ma mi lascio influenzare anche dalle opinioni dei vari blog che seguo. Poi ogni tanto a scatola chiusa compro libri solo per l'autore/autrice

    RispondiElimina
  16. Ciao Laura io praticamente seguo il tuo stesso ordine e in più apro il libro per vedere il font e ti assicuro che il font molto spesso vince su tutto nel senso che se è scritto piccoli e con caratteri strani lo scarto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma con questa cosa del font mi state davvero sconvolgendo! Io non ci ho mai fatto caso.

      Elimina
  17. Cosa mi colpisce in un libro?
    Mumble mumble ... difficile.
    O meglio, il difficile è razionalizzarlo, visto che quando sono circondata da libri vado in tilt e mi affido ai sensi.
    Sicuramente in primis, la sinossi. Non esiste che io mi porti a casa un estraneo. Salvo magari leggere il nome di un autore estremamente fidato.
    Delle copertine non sono così fanatica, ma mi aiutano a orientarmi.
    Concordo pienamente sul terzo punto: il titolo non è solo la vetrina è anche il cuore e l'anima del libro, una carta d'identità. Come da sempre predicano i prof con quell'aria saccente, la lettura inizia dal titolo. Però accidenti è vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh com'è vero! La lettura inizia dal titolo <3

      Elimina
  18. Allora...prima cosa, la copertina. Lo so che non si dovrebbe fare, ma lo faccio spesso e nel farlo prendo anche delle sonore cantonate! Più di una volta infatti mi sono ritrovata ad acquistare libri sull'onda dell'entusiasmo visivo ma una volta iniziata la letture si sono rivelati una delusione totale. Quando mi prende il trip della copertina, non leggo nemmeno la sinossi, per dire. Poi naturalmente viene il titolo, anche per me. Se nel titolo ci sono parole troppo zuccherose tipo "cuore sole amore" inizio a grattarmi e scappo! Anche io! Terzo e ultimo elemento, deve essere un autore noto e/o di cui ho sentito parlare almeno un pò...comprare a scatola chiusa non riesco proprio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi niente libri d'esordio?

      Elimina
    2. A volte è mi è capiato mag in genere avendo risorse limitata da investire pondero sempre prima di acquistare....Se l'autore non lo conosco oppure è un novizio cerco di recuperare informazioni in giro!

      Elimina