Enter your keyword

lunedì 28 settembre 2015

Recensione “Florence Gordon” di Brian Morton–Sonzogno

By On settembre 28, 2015
florence gordonSINOSSI

Florence Gordon ha settantacinque anni e vive a Manhattan. Femminista ebrea divorziata, scrittrice scorbutica, attivista testarda e orgogliosa, detesta la maggior parte delle cose che la gente trova piacevoli e ama mettere gli altri in difficoltà. Mentre è alle prese con la sua settima fatica, un libro di memorie, un articolo del «New York Times» la definisce “patrimonio nazionale”, catapultandola sotto le luci della ribalta e obbligandola a superare quel filo spinato che aveva eretto intorno a sé. La situazione precipita quando i suoi “cari” si trasferiscono da Seattle a New York: il figlio Daniel (che ha snobbato le orme letterarie dei genitori per diventare poliziotto), la nuora Janine (psicologa, pronta ad avere una relazione con il suo capo) e la nipote Emily (che sta cercando di capire cosa fare di una problematica storia d’amore). Tra i quattro, giorno dopo giorno, si intreccia una commedia irresistibile, all’insegna di una crudele sincerità ma anche di una sorprendente complicità emotiva. L’anziana signora, i cui corrosivi commenti sono una sorta di “versione di Barney” al femminile, non risparmia niente e nessuno. E forse proprio per questo i personaggi che la circondano (e i lettori di questo libro) finiranno per affezionarsi a lei e non poter più fare a meno della sua voce.

TITOLO: Florence Gordon Florence Gordon
AUTORE: Brian Morton
TITOLO ORIGINALE: Florence Gordon
TRADUZIONE A CURA DI:
Maura Parolini, Matteo Curtoni
EDITORE: Sonzogno
PAGINE: 320
ISBN: 9788845426063

TRAMA 8
PERSONAGGI 9
STILE 8
INCIPIT 9
FINALE 10
COPERTINA 7

 Piacere Libridinoso

Letto in 3 giorni

giovedì 24 settembre 2015

Recensione “La gemella silenziosa” di S. K. Tremayne - Garzanti

By On settembre 24, 2015
la gemella silenziosaSINOSSI

A Sarah piace il silenzio assoluto della sera che avvolge l'isola di Skye. Le piace muoversi piano nella penombra e accarezzare delicatamente i biondi capelli della sua bambina di sette anni, Kirstie, che si è appena addormentata. Mentre osserva le sue manine che stringono il cuscino, Sarah ripensa a quando quelle mani si stringevano a quelle, identiche, della sorella gemella Lydia. Niente le distingueva: stesse lentiggini, stessi occhi azzurro ghiaccio, stesso sorriso giocoso. Ma, un anno prima, Lydia è morta improvvisamente e ha lasciato un vuoto così grande che ha costretto Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti su quell'isola spersa nel mare di Scozia. Lì, tra scogliere impervie e cieli immensi, Sarah sente che lei, la bambina e suo marito Angus potranno forse ritrovare la serenità. Eppure, mentre si avvicina l'inverno, Kirstie è sempre più strana. Diventa silenziosa, riflessiva, improvvisamente interessata a cose che prima non amava. Sempre più simile a Lydia, la gemella scomparsa.
Quando un giorno si scatena una violenta tempesta, Sarah e Kirstie rimangono isolate. Nel buio, col solo mugghiare del vento ad ascoltarle, Kirstie alza gli occhi e sussurra: «Mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? Io sono Lydia. Kirstie è morta, non io». Sarah è devastata e il tarlo dell'errore comincia a torturarle l'anima. Cos'è successo davvero il giorno in cui una delle gemelle è morta? È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?

TITOLO: La gemella silenziosaThe Ice Twins
AUTORE: S. K. Tremayne
TITOLO ORIGINALE: The ice twins
TRADUZIONE A CURA DI: Claudia Marseguerra
EDITORE: Garzanti
DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 settembre 2015
PAGINE: 320
ISBN: 9788811688051

TRAMA 9
PERSONAGGI 9
STILE 9
INCIPIT 9
FINALE 10
COPERTINA 9

Perfezione Libridinosa

Letto in 3 giorni

sabato 19 settembre 2015

Recensione “Io non ti conosco” di S. J. Watson–Piemme

By On settembre 19, 2015
io non ti conoscoSINOSSI

Da quando sua sorella Kate è morta, aggredita a Parigi da uno sconosciuto, la vita di Julia Plummer non è più la stessa: la stabilità che si era conquistata è in pericolo, e lei sente il richiamo del suo vecchio insidioso nemico, l’alcol. L’unica persona con cui Julia può parlare di Kate è Anna, la coinquilina di Parigi, la persona che forse conosceva Kate meglio di tutti. È lei a confidarle una cosa che nessuno sa: Kate si divertiva a vivere mille vite. Andava on-line fingendosi una persona diversa ogni volta, conosceva uomini, li incontrava. Così, Julia non resiste alla tentazione e, usando le credenziali della sorella, decide di provarci anche lei, e vivere per una volta la vita, almeno quella virtuale, di Kate, per capire cosa può esserle successo. È così che, protetta dal nome falso di Jayne, Julia contatta Lukas, uno degli ultimi amanti di sua sorella. All’inizio, lo tratta con sospetto, poi pian piano tra i due nasce qualcosa che Julia scambia per amore. Finché, quando Lukas comincia a cambiare, Julia sarà costretta a domandarsi se le mani che adesso la toccano, con dolcezza ma anche con violenza, non siano le stesse che hanno fatto del male a sua sorella...

TITOLO: Io non ti conosco Second Life
AUTORE: S. J. Watson
TITOLO ORIGINALE: Second life
TRADUZIONE A CURA DI: Stefano Travagli
EDITORE: Piemme
PAGINE: 456
DATA DI PUBBLICAZIONE: 8 settembre 2015
ISBN: 9788856617993

TRAMA 9
PERSONAGGI 8
STILE 9
INCIPIT 8
FINALE 9
COPERTINA 6

Piacere Libridinoso ... e mezzo

Letto in 3 giorni

venerdì 18 settembre 2015

Ti consiglio un libro #6–Ti consiglio un libro da cui sia stato tratto un film

By On settembre 18, 2015

Faccio una premessa: non amo (quasi) mai i film tratti dai libri, soprattutto quando si tratta di libri che ho particolarmente amato.
Il libro che ho deciso di consigliarvi oggi è uno l’unico che mio marito ha letto prima di me e che mi ha spinta a prendere in mano. È una biografia, ma di quelle belle belle...


Titolo: Steve Jobs
Autore: Walter Isaacson
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 642
Prezzo: 20.00 €








Ecco, io lo dico che le biografie le amo, ma solitamente si tratta di biografie riguardanti personaggi storici. Steve Jobs la storia l’ha fatta, quantomeno quella moderna, ma questo libro, forse anche per il suo numero di pagine non proprio esiguo, mi spaventava un po’. Continuavo a chiedermi come potesse essere interessante la storia di un uomo che, tutto sommato, aveva passato la vita creando computer. Ecco, niente di più sbagliato! Steve Jobs è IL personaggio per eccellenza. La sua vita, la sua storia, il suo essere anche tanto stronzo, ma maledettamente geniale, rendono questo libro divorabile e indimenticabile!
Ovviamente, da questo libro, complice la prematura scomparsa di Jobs, è stato tratto un film. Perché l’ho guardato? Sempre per colpa della mia dolce metà. Mi è piaciuto? No. Né a me né a lui!
Hanno preso 640 pagine di vita e le hanno ridotte a 4 nozioni. L’unica nota positiva, è l’attore che interpreta Steve Josb: Ashton Kutcher. La somiglianza è davvero impressionante e si nota parecchio che Kutcher ha fatto un gran lavoro su se stesso per cercare di rendere tutto il più verosimile possibile (camminata di Jobs inclusa!).
Voi avete letto questa biografia? Avete visto il film?
Adesso passo la parola a Laura, Salvia e Dany per scoprire quale libro e quale film hanno intenzione di consigliarci!

mercoledì 16 settembre 2015

Associazione a delinquere - Chiacchiere tra noi: quanto vendere corrisponde ad aver scritto un buon libro?

By On settembre 16, 2015

Buongiorno amici lettori!
Oggi io e Laura torniamo con le nostre chiacchierate!... No aspettate... qui qualcosa non torna! Associazione a delinquere?? Ma che abbiamo cambiato nome alla rubrica? Uh mamma... ma … siamo in tre!!! Eh si amici lettori da questo mese le chiacchierate acquistano ufficialmente un'altra chiacchierona con Salvia di Desperate Bookswife! La formula della rubrica non cambia, sceglieremo ogni mese un argomento e vi diremo la nostra, solo che ora saremo in tre... Che vi siete spaventati? Naaa, voi non avete mai sentito una nostra telefonata, lì c'è da aver paura!

L'argomento di questo mese è Quanto vendere corrisponda ad aver scritto un buon libro!


Il pensiero di Eliza
Uh che argomento che abbiamo pescato! E se non ricordo male l'ho pure scelto io! Quanto corrisponde? Ahimè molto poco! Ne sono un esempio i libri aggiusticchiati e messi insieme che come autori hanno (solo di facciata spesso) personaggi famosi ma che di libri probabilmente non ne hanno letti manco uno. Sono venduti? Certo che lo sono, un nome famoso, un seguito per altri motivi, fans scatenati con a casa altarini del suddetto vip, case editrici che portano lo stesso vip in giro a firmare autografi ed ad abbracciar bambini che manco il Papa.. ammettiamolo, una spinta pubblicitaria del genere farebbe vendere pure le ricette di Nonna Papera scritte in latino! Ma questo non vuol dire che quel libro effettivamente meriti, certo i gusti son gusti, ma a volte sono storie senza storia, messe lì solo per la lacrimuccia di turno, magari non particolarmente originali o scritte un po' così.
In realtà casi di libri un po' così che vendono tanto sono molteplici. Ci sono i “libri moda”, quelli che di solito hanno in copertina quei maledetti bolloni adesivi con scritto Best seller, o fascette che ne decantano lodi e qualità, copie vendute e premi fantasiosi. Ecco, una sola parola... Diffidate! Ma non perché sicuramente sarà una schifezza, anche qui i gusti son gusti e nessuno può dire niente in merito, ma, ammettiamolo, non sempre questi “best seller” sono così Best... piacevoli? Ma si anche, ma il più delle volte non meritano i nostri 17 euro e passa! Almeno aspettate l'economica...
Poi ci sono loro, i secondi (o terzi...) libri di autori che con il loro libro di esordio hanno venduto un botto. Uh quante volte mi è capitato! A voi no? Amate tanto un libro che non appena il suo autore pubblica il tanto sudato secondo correte in libreria, scartate sulla destra per evitare la signora che compra il ricettario della Parodi, dribblate la ragazza con in mano Grey (pregando dentro di voi che rinsavisca) e arrivate felice alla cassa, correte a casa e... Nooo, non è neanche la vaga ombra del primo! E nonostante questo già lo sapete, venderà copie su copie perché il suo autore è uno da Best seller!
Infine (ma giusto per essere sintetica perché ce ne sono di casi) ci sono i libri super pubblicizzati, quelli che la Casa Editrice spinge e spinge (a volte dovrebbero spingerli fuori dalla porta), di cui vedete pubblicità su Facebook, Twitter, televisione, radio, cartelloni, aeroplanini, Scottex da cucina, pure il vostro gatto si ritrova la pubblicità stampata sui croccantini! Anche questi sono libri che venderanno tanto, perché, e sono la prima ad ammetterlo, la pubblicità è l'anima del commercio e la curiosità la bestia nera del lettore e quindi finiremo con acquistarlo. Ne varrà la pena? A volte sì a volte no! E se questa volta tocca al no, non vi arrabbiate, ritentate la sorte sarete più fortunati!

Bene, della nuova presenza (ingombrante, pesante, fastidiosa come una zecca, sempre in mezzo come il prezzemolo) vi ha già parlato la mia omonima. Che volete farci? Si sentiva sola ed abbandonata, potevamo lasciarla in un angolo? No! Quindi io e Laura, che siamo belle, brave e buone, ci siamo strette un po’ sul nostro divano e le abbiamo fatto spazio! Il cruccio del mese, dicevamo è quanto vendere corrisponda ad aver scritto un buon libro?


Il pensiero della Libridinosa
Non corrisponde per niente. Ma che domande sono? Ci sono pile di libri belli che nessuno prende in considerazione; mentre, le librerie sono invase di caccolibri che vengono esaltati, i cui autori sono idolatrati e che vendono centina di migliaia di copie.
Come ha detto Laura prima di me, sono molti i motivi per cui ciò accade: personaggi famosi (che ci mettono la faccia e nient’altro), autori conosciuti, pubblicità, Case Editrici che spingono, fascette allettanti (personalmente, non le guardo mai e quando compro un libro, le getto via!).
E poi, ovviamente, ci sono i tranelli: titoli allettanti, copertine meravigliose e, infine, loro... le sinossi. Oh, come traggono in inganno le sinossi, nessuno mai!
Chi mi segue conosce benissimo la mia personale battaglia nei confronti delle sinossi e di chi le scrive. Perché spesso sono proprio loro che traggono in inganno lettori assidui e non: una trama interessante, una bella copertina, una fascetta giusta ed ecco che quel libro venderà centinaia di copie. Copie che, spesso, finiranno sotto le gambe dei tavoli!

Bene, penso che il mio pensiero sia chiaro: un libro che vende non è sempre un buon libro. E adesso, mentre io metto sul fuoco il bollitore per il tè, passo la parola all’intrusa a Salvia!



Il pensiero di Salvia
Quando compriamo un libro, lo facciamo per il nome dell’autore, perché sulla fascetta viene riportato il numero delle mille-mila copie vendute o perché ce lo ha consigliato qualcuno?
Io spesso lo faccio per la copertina, mi innamoro e il gioco è fatto, fragrandomene della critica e di tutto il resto. Alcune volte mia madre si infatua della sinossi, che poi si rivela una fregatura, perché riporta la storia di Tizio e Caio e poi i protagonisti magari sono Semprogno e Verezio. Ma ormai il libro è belle che comprato.
Ma tutto ciò che attinenza può avere con l’aver scritto un buon libro? Ecco, siamo arrivati al punto: se c’è alla base un buon team il gioco è fatto. Basta un grafico con i contro beeeeeep, un titolo accattivante, una sinossi che incuta curiosità e per finire un buon pubblicitario. Se poi l’autore è già un pochino conosciuto quel libro farà il botto. Ma davvero è un BUON ROMANZO? Purtroppo per esperienza ho paura delle fascette, scappo come se avessero la rogna (Mimma non me ne voglia), gli butto addosso l’acqua santa e per finire recito un Ave Maria. Spesso un buon libro è celato, non si vuole far trovare, la cover è magari anonima e l’autore non per forza ha scalato le classifiche mondiali. Mi piace ricercare libri così, e poi iniziare a pubblicizzarli come se non ci fosse un domani.
Non dico che i libri da un milione di copie siano malvagi, ma questo non vuol dire che siano tutti capolavori, spesso tra loro si nascondono grandi delusioni.

giovedì 10 settembre 2015

In libreria #42

By On settembre 10, 2015




A Sarah piace il silenzio assoluto della sera che avvolge l'isola di Skye. Le piace muoversi piano nella penombra e accarezzare delicatamente i biondi capelli della sua bambina di sette anni, Kirstie, che si è appena addormentata. Mentre osserva le sue manine che stringono il cuscino, Sarah ripensa a quando quelle mani si stringevano a quelle, identiche, della sorella gemella Lydia. Niente le distingueva: stesse lentiggini, stessi occhi azzurro ghiaccio, stesso sorriso giocoso. Ma, un anno prima, Lydia è morta improvvisamente e ha lasciato un vuoto così grande che ha costretto Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti su quell'isola spersa nel mare di Scozia. Lì, tra scogliere impervie e cieli immensi, Sarah sente che lei, la bambina e suo marito Angus potranno forse ritrovare la serenità. Eppure, mentre si avvicina l'inverno, Kirstie è sempre più strana. Diventa silenziosa, riflessiva, improvvisamente interessata a cose che prima non amava. Sempre più simile a Lydia, la gemella scomparsa.
Quando un giorno si scatena una violenta tempesta, Sarah e Kirstie rimangono isolate. Nel buio, col solo mugghiare del vento ad ascoltarle, Kirstie alza gli occhi e sussurra: «Mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? Io sono Lydia. Kirstie è morta, non io». Sarah è devastata e il tarlo dell'errore comincia a torturarle l'anima. Cos'è successo davvero il giorno in cui una delle gemelle è morta? È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?
La gemella silenziosa è un caso editoriale venduto in 20 paesi e ha già stregato i librai, che l'hanno proclamato libro dell'anno. Conteso dagli editori di tutto il mondo durante la fiera di Francoforte, dopo nemmeno una settimana dall'uscita in Inghilterra è schizzato ai primi posti della classifica dei bestseller grazie al passaparola dei lettori. Un romanzo ipnotico e indimenticabile. Una storia dove niente è quello che sembra e tutte le sicurezze che sostengono la nostra vita possono infrangersi come uno specchio troppo fragile.

Scheda libro
Titolo: La gemella silenziosa
Autore: S. K. Tremayne
Casa editrice: Garzanti
Data di pubblicazione: 10 settembre 2015
Pagine: 320
Prezzo: 16.90 €

Florence Gordon
Florence Gordon ha settantacinque anni e vive a Manhattan. Femminista ebrea divorziata, scrittrice scorbutica, attivista testarda e orgogliosa, detesta la maggior parte delle cose che la gente trova piacevoli e ama mettere gli altri in difficoltà. Mentre è alle prese con la sua settima fatica, un libro di memorie, un articolo del «New York Times» la definisce “patrimonio nazionale”, catapultandola sotto le luci della ribalta e obbligandola a superare quel fi lo spinato che aveva eretto intorno a sé. La situazione precipita quando i suoi “cari” si trasferiscono da Seattle a New York: il figlio Daniel (che ha snobbato le orme letterarie dei genitori per diventare poliziotto), la nuora Janine (psicologa, pronta ad avere una relazione con il suo capo) e la nipote Emily (che sta cercando di capire cosa fare di una problematica storia d’amore). Tra i quattro, giorno dopo giorno, si intreccia una commedia irresistibile, all’insegna di una crudele sincerità ma anche di una sorprendente complicità emotiva. L’anziana signora, i cui corrosivi commenti sono una sorta di “versione di Barney” al femminile, non risparmia niente e nessuno. E forse proprio per questo i personaggi che la circondano (e i lettori di questo libro) finiranno per affezionarsi a lei e non poter più fare a meno della sua voce. 

Scheda libro
Titolo: Florence Gordon
Autore: Brian Morton
Casa editrice: Sonzogno
Data di pubblicazione: 17 settembre 2015
Pagine: 320
Prezzo: 17.50 €


Da quando sua sorella Kate è morta, aggredita a Parigi da uno sconosciuto, la vita di Julia Plummer non è più la stessa: la stabilità che si era conquistata è in pericolo, e lei sente il richiamo del suo vecchio insidioso nemico, l’alcol. L’unica persona con cui Julia può parlare di Kate è Anna, la coinquilina di Parigi, la persona che forse conosceva Kate meglio di tutti. È lei a confidarle una cosa che nessuno sa: Kate si divertiva a vivere mille vite. Andava on-line fingendosi una persona diversa ogni volta, conosceva uomini, li incontrava. Così, Julia non resiste alla tentazione e, usando le credenziali della sorella, decide di provarci anche lei, e vivere per una volta la vita, almeno quella virtuale, di Kate, per capire cosa può esserle successo. È così che, protetta dal nome falso di Jayne, Julia contatta Lukas, uno degli ultimi amanti di sua sorella. All’inizio, lo tratta con sospetto, poi pian piano tra i due nasce qualcosa che Julia scambia per amore. Finché, quando Lukas comincia a cambiare, Julia sarà costretta a domandarsi se le mani che adesso la toccano, con dolcezza ma anche con violenza, non siano le stesse che hanno fatto del male a sua sorella...
In un vortice di colpi di scena e rovesci di trama, il nuovo thriller dell’autore del successo planetario Non ti addormentare ci racconta com’è facile perdere tutto, mostrandoci la doppiezza delle vite degli altri, le maschere che indossiamo sempre, la capacità che abbiamo tutti di essere quelli che non siamo.

Scheda libro
Titolo: Io no ti conosco
Autore: S. J. Watson
Casa editrice: Piemme
Data di pubblicazione: 8 settembre 2015
Pagine: 456
Prezzo: 19.90 €

mercoledì 9 settembre 2015

LGS Trivial Giveaway

By On settembre 09, 2015
Buongiorno lettori!! Come state? Finite le vacanze? Riprese a pieno ritmo le vostre giornate lavorative? Immaginiamo di trovarvi in preda a delle crisi isteriche dovute a depressione da rientro quindi veniamo in vostro aiuto con un Giveaway che speriamo possa farvi tornare il sorriso.

Come sapete le Lettrici Geograficamente Sparpagliate non si fermano mai infatti abbiamo lavorato per voi tutta l'estate - dai più o meno, non prendeteci proprio in parola - per organizzare questo Trivial Giveaway che si  alternerà tra i blog  Desperate Bookswife, La Libridinosa, Un libro per amico, La biblioteca di Eliza e il nostro nuovissimo blog Lettrici Geograficamente Sparpagliate.


SPIEGAZIONE E TAPPE

Il Trivial Giveaway prende spunto dai meccanismi del famosissimo gioco da tavolo in cui i partecipanti rispondono a delle domande divise per argomento con il fine di riempire tutti e 6 gli spazi della propria pedina. Voi dovrete fare praticamente la stessa cosa rispondendo a domande inerenti a libri di genere letterario diverso che noi assegneremo da leggere ogni due settimane. Sarà un giveaway tutto al femminile: noi siamo quattro pazze amiche incontenibili, i libri da leggere saranno tutti scritti da donne ed i premi - neanche a dirlo - saranno rigorosamente di donne, per di più made in Italy!!! Le LGS tengono alta la categoria!!! :)))

Il giveaway prenderà il via Lunedì 21 settembre 2015 e terminerà Mercoledì 9 dicembre 2015.

div57

Ecco le tappe fondamentali

PRIMA TAPPA: 21/09/2015 Blog La biblioteca di Eliza
Laura vi presenterà il primo libro.

Genere: Paranormal Fantasy Titolo: Il mio splendido migliore amico Autrice: A. G. Howard











 
SECONDA TAPPA: 05/10/2015 Blog Desperate Bookswife
Salvia vi porrà le domande relative al primo libro e vi presenterà il secondo.


Genere: Thriller
Titolo: Il passato di Sara
Autrice: Chevy Stevens











TERZA TAPPA: 19/10/2015 Blog La Libridinosa
Laura vi porrà le domande relative al secondo libro e vi presenterà il terzo.


Genere: Narrativa straniera
Titolo: La magia delle cose perse e ritrovate
Autrice: Brooke Davis











QUARTA TAPPA: 03/11/2015 Blog Desperate Bookswife
Salvia vi porrà le domande relative al terzo libro e vi presenterà il quarto.


Genere: Narrativa italiana
Titolo: Qualcosa di vero
Autrice: Barbara Fiorio











QUINTA TAPPA: 16/11/2015 Blog Un libro per amico
Dany vi porrà le domande relative al quarto libro e vi presenterà il quinto.


Genere: Young Adult
Titolo: Dov'è finita Audrey?
Autrice: Sophie Kinsella











SESTA TAPPA: 30/11/2015 Blog La biblioteca di Eliza
Laura vi porrà le domande relative al quinto libro e vi presenterà il sesto.
Ed eccoci alla prima sorpresa... Il sesto libro lo sceglierete voi partecipando ad un sondaggio in cui vi daremo una rosa di possibilità e la più votata sarà l'ultima lettura per il giveaway! Vi piace l'idea?

SETTIMA TAPPA: 09/12/2015 Blog Lettrici Geograficamente Sparpagliate
Vi porremo le domande relative al sesto libro.

FINE GIVEAWAY: 12/12/2015 Blog Comunicazione punteggi e vincitori.

PUNTEGGIO

1 punto per ogni risposta esatta
1 punti bonus per 3 risposte esatte
2 punti bonus per 4 risposte esatte
5 punti bonus per 5 risposte esatte

PREMI

Una copia cartacea ed autografata dei seguenti libri:



In più, ci saranno dei fantastici segnalibri messi in palio da noi quattro.


I vincitori saranno tre: quello con il punteggio maggiore sceglierà il libro tra i tre in palio, il secondo classificato sceglierà tra i due rimasti ed il terzo si dovrà "accontentare" del libro rimasto. Ringraziamo le casi editrici e le autrici per aver messo a nostra disposizione questi splendidi libri.


ISCRIZIONI

Potrete iscrivervi al Giveaway in qualsiasi momento, da oggi fino alla fine dell'iniziativa. L'unico vincolo che avrete è che potrete leggere solo i libri di cui non saranno ancora state poste le domande al momento della vostra iscrizione. Avrete meno possibilità di vincere perché il punteggio totale non potrà essere completo ma non disperate...non è detto che tutti leggano tutte e sei le letture proposte!!!
Ovviamente potete partecipare anche se avete già letto uno, alcuni o tutti i libri del giveaway... non vi resterà che rispondere correttamente alle domande che porremo!

REGOLE
Per iscrivervi dovrete:
  • commentare questo post - basta un solo commento in uno dei blog partecipanti - comunicandoci la vostra intenzione a partecipare ed indicandoci la vostra mail.
  • essere follower di tutti i blog partecipanti
  • condividere il banner dell'iniziativa sul vostro blog - se lo avete - o sui social.
  • cliccare mi piace alle pagine facebook dei blog:
Desperate Bookswife
La Libridinosa
Un libro per amico
La biblioteca di Eliza
Lettrici geograficamente sparpagliate

Sperando di essere state chiare vi lasciamo comunque le nostre mail per ogni qualsiasi vostro dubbio:

Salvia - Desperate Bookswife: desperatebookswife@gmail.com
Laura - La Libridinosa: tatuccia76@gmail.com
Daniela - Un libro per amico: unlibroperamico.dany@gmail.com
Laura - La biblioteca di Eliza: labibliotecadieliza@hotmail.it

lunedì 7 settembre 2015

Recensione “Prometto di sbagliare” di Pedro Chagas Freitas - Garzanti

By On settembre 07, 2015
prometto di sbagliareSINOSSI

Il locale è affollato e rumoroso. L'uomo è seduto vicino alla finestra e guarda il cielo grigio, annoiato come ogni lunedì mattina.
Improvvisamente si volta e lei è lì, di fronte a lui. Gli occhi carichi di stupore e l'imbarazzo tradito dal tremito della dita che afferrano la borsa. Sono passati anni dall'ultima volta che l'ha vista, il giorno in cui l'ha lasciata. Senza una spiegazione, senza un perché, se n'è andato spezzandole il cuore. Da allora, lei si è rifatta una vita, e anche lui. Eppure solo ora si rende conto di non avere smesso di amarla neanche per un secondo. Per questo, quando lei cerca di fuggire da lui, troppo sconvolta dalle emozioni che la percuotono, l'uomo decide di fermarla. E nel loro abbraccio, in mezzo ai passanti, prometterle di tentare, agire, cadere, sbagliare di nuovo. Amarla. Davvero e per sempre. Questa sembrerebbe la fine, ma non è che l'inizio della loro storia. Perché ogni loro gesto, ogni lettera che si scrivono, ogni persona che incontrano, ha un universo da raccontare. E l'amore è il filo rosso che lega tutto. Quante volte ci siamo chiesti com'era l'amore da cui siamo nati? Come si è sentito nostro padre la prima volta che ci ha tenuto in braccio? L'emozione più grande è quella di ritrovare quello che si è perso e amarlo di nuovo, come se fosse la prima volta.
Prometto di sbagliare è un fenomeno editoriale senza paragoni. Appena uscito ha conquistato la vetta di tutte le classifiche bestseller, rimanendo per mesi ai primi posti. È stato venduto in tutto il mondo dopo aste agguerrite. La rete è invasa di commenti e migliaia di fan l'hanno eletto libro dell'anno. Perché l'amore ci spezza, l'amore ci stordisce, l'amore ci fa sentire immortali e subito dopo inermi e senza forze. Ma il suo potere più grande è quello di farci sentire liberi. Questo è l'amore che con un sussurro parla direttamente alla nostra anima.

TITOLO: Prometto di sbagliarePrometo Falhar
AUTORE: Pedro Chagas Freitas
TITOLO ORIGINALE: Prometo falhar
TRADUZIONE A CURA DI: Paola D’Agostino
EDITORE: Garzanti
DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 agosto 2015
PAGINE: 380
ISBN: 9788811670674


Piacere Libridinoso

Letto in 3 giorni

venerdì 4 settembre 2015

Ti consiglio un libro #5–Ti consiglio un libro ambientato in un’epoca che amo

By On settembre 04, 2015

Un’epoca che amo... non è facile! Amo molto l’epoca vittoriana e ogni volta che leggo un romanzo ambientato in quegli anni, mi immagino in giro con quegli abiti dal corsetto stretto e magari uno di quegli ombrellini di pizzo che le donne utilizzavano per ripararsi dal sole!
Ma c’è anche un’altra epoca che amo molto ed è quella che, spesso, ritrovo nei libri di Andrea Vitali ambientati nei primi anni del Novecento! Quindi...

IL MIO CONSIGLIO



Titolo: Premiata Ditta Sorelle Ficcadenti
Autore: Andrea Vitali
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 447
Prezzo: 18.50 €







Ambientato all’inizio della Prima Guerra Mondiale, questo romanzo di Andrea Vitali, per quanto mi riguarda, è uno dei suoi migliori lavori! Personaggi, ambientazione, spensieratezza (nonostante gli anni bui in cui si svolge!), passaggi dialettali che rafforzano lo scorrere della storia... Le sorelle Ficcadenti, la loro merceria e tutti colore che fanno da contorno mi sono rimasti nel cuore!

Adesso non vi resta che scoprire quali sono le epoche più amate di Dany, Laura e Salvia attraverso i loro consigli!

martedì 1 settembre 2015

Novità nella Stanza Librosa Agosto 2015 + To Be Read Settembre 2015

By On settembre 01, 2015

Agosto è terminato e, vi prego, ditemi che anche questa pessima estate è pronta a lasciarci! Perché, davvero, io non ce la faccio più. Ho letto talmente poco che rischio di dover mettere il blog in paura se non mi decido a darmi una mossa!
Inoltre, anche le nuove entrate sono praticamente nulle: un solo cartaceo (peraltro omaggio della Casa Editrice) e due soli e-book.
Diciamo che le novità principali del mese di agosto sono state altre. Innanzitutto, la stanza Librosa ha accolto tra le sue braccia una meravigliosa Filofax Metropol a5!
Ho sempre avuto un’agenda, ma da qualche mese a questa parte, per la precisione da quando Laura è entrata in pianta stabile nella mia vita, mi sono resa conto che era arrivato il momento di passare oltre, di pensare in grande e così, eccola qui...

IMG_3760IMG_3761