Enter your keyword

martedì 10 febbraio 2015

Recensione "Il re dei giochi" di Marco Malvaldi – Sellerio


SINOSSI
Ritornato i quattro vecchietti detective del BarLume di Pineta, con il nipote Massimo il <<barrista<< e la brava banconista Tiziana. Ampelio il nonno, Aldo l'intellettuale, il Rimediotti pensionato di destra e il Del Tacca del Comune (per distinguerlo dagli altre tre Del Tacca) vi si sono accampati e da lì sezionano con geometrica esattezza gli ultimi fatti di Pineta. Tra cui il terribile incidente della statale. È morto un ragazzino e sua madre è in coma profondo. Sono gli eredi di un ricchissimo costruttore. La madre è anche la segretaria di un uomo politico impegnato nella campagna elettorale. Non sembra un delitto. Manca il  movente e pure l'occasione. Ma la donna muore in ospedale, uccisa in modo maldestro. E sulle iperboliche ma sapienti maldicenza dei quattro ottuagenari cala, coma una mente ordinatrice, l'intuizione logica del <<barrista>>, investigatore per amor di pace.
TITOLO: Il re dei giochi
AUTORE: Marco Malvaldi
EDITORE: Sellerio
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2010
PAGINE: 192
CODICE ISBN: 9788838924798
PREZZO: 13.00 €
E-BOOK: 8.99 €
TRAMA 7
PERSONAGGI 8
STILE 8
INCIPIT 7
FINALE 7
COPERTINA 6

Piacere Libridinoso
 1746 Letto in 2 ore


Ormai sembra quasi che senza un omicidio all'anno, la vita a Pineta non possa più andare avanti!
Così, con quello che sembra un banale incidente automobilistico, le arzille menti dei nostri amati Ampelio, Aldo, il Rimediotti e il Del Tacca, come sempre coadiuvati dalla matematica mente di Massimo il <<barrista>, cominceranno a ragionare, ricordare, fare congetture, prendersi pure una bella ramanzina dall'ormai noto commissario Fusco!
Come sempre, però, alla fine la ragione sarà dalla loro parte!

Con il suo inconfondibile stile, con la sua solita ironia, anche in questo
05_i_delitti_del_barlume_antonello_montesi terzo romanzo, Marco Malvaldi ci porta ad indagare su un piccolo mistero e ci fa ridere a più non posso con i surreali dialoghi, in puro stile livornese, dei quattro ottuagenari.

Ad ogni nuova avventura, amo sempre più questo autore e, soprattutto, questa serie, che si legge facilmente, velocemente e che lascia sempre un sorriso stampato sulla faccia del lettore!

Nessun commento:

Posta un commento