image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Una pagina da... #17-2014

Una pagina da… è la rubrica del mercoledì in cui vi riporto la pagina che sto leggendo del libro che sto leggendo (scusate il gioco di parole!).

Se domani farà bel tempo

di

Luca Bianchini

foto (2)

8

La spiaggia del mandorlo era sempre la stessa conchiglia dimenticata.
L'avevamo scoperta io e Pier per caso, in piena pubertà, e da allora era il nostro covo preferito, l'angolo che condividi solo con gli amici più veri o le ragazze speciali. A ogni ritorno a Cala Moli, eravamo terrorizzati che qualche francese l'avesse scoperta e ci avesse costruito una capanna fatta con i bastoni e le foglie. Invece la rividi intatta con i suoi scogli protettivi, la ghiaia finissima e bianca, l'odore di rosmarino, il bagnasciuga che ti accoglie con il suo canto inascoltato per troppo tempo.
Anita l'adorava ancora più di me, anche se entrambi odiavamo la mezz'ora di camminata in mezzo ai ciottoli per arrivarci. Era riuscita a rompere quell'incanto solo quando un'estate si era portata in vacanza tutti i libri di Bana Yoshimoto. Ma, dico io, con tutti gli autori che sono al mondo, proprio questa doveva leggere la mia ragazza? Mi bastavano i titoli per intuire la profondità dei testi: Sonno profondo, Lucertola, Tsugumi – che a me sa tanto di tsunami –, Vicolo Cieco qualcosa, ed N. P., cioè "non pervenuto". Ogni tanto mi leggeva entusiasta dei passi e a me veniva da vomitare: c'era sempre qualcuno che moriva, dio che angoscia, sempre. E poi come si fa a identificarsi con una che fa jogging e quando si ferma beve un bicchiere di TÈ CALDO?

PAGINA 54

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento