image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Top Ten Tuesday #11

TOP TEN TUESDAY è una rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the Bookish che consiste nel pubblicare ogni martedì una classifica basata sui temi scelti dal blog sopra citato.
Premetto che sono quasi sicura che, in base all'argomento, non sempre riuscirò a stilare una classifica che comprenda 10 libri e, soprattutto, tendo a sottolineare che i titoli saranno in ordine sparso e non di preferenza.

I 10 AUTORI DI CUI POSSEGGO PIÙ LIBRI

LUCA BIANCHINI
Scoperto grazie ad uno dei suoi ultimi lavori, l'amatissimo Io che amo solo te, me ne sono talmente innamorata che ho provveduto a riparare al danno commesso nel non averlo scoperto prima e ho acquistato tutti i suoi romanzi precedenti!

ANDREA VITALI
Un altro autore che, purtroppo, ho scoperto tardivamente, ma di cui mi sono talmente innamorata che, anche in questo caso, ho immediatamente rifornito la mia libreria di tutti i suoi lavori!

GIORGIO FALETTI
Scoperto immediatamente, col suo romanzo d'esordio, Io uccido, che, anch'io, come molti, reputo il più bel thriller degli ultimi vent'anni, non l'ho più lasciato. E credo che il mondo della letteratura abbia perso una delle migliori penne degli ultimi anni.

GLENN COOPER
Glenn, mio caro Glenn! La sua prolificità è tale che, in pochi anni, è riuscito a riempire un intero scomparto della mia libreria. L'ho conosciuto grazie al suo primo romanzo, La biblioteca dei morti, incuriosita dalla sinossi e, da quel giorno, non l'ho più lasciato. Non mi ha mai delusa: è uno scrittore unico nel suo genere, in grado di sorprendere il lettore pagina dopo pagina, libro dopo libro.

DAN BROWN
Ovviamente, Il codice Da Vinci è stato il libro che me lo ha fatto scoprire ed amare. A differenza di molti, trovo che i romanzi con protagonista Robert Langdon, anche se seguono sempre il solito schema, siano talmente ben scritti da riuscire ad essere avvincenti e coinvolgenti. Forse, dopo tutti questi anni, dovrebbe provare a dare una svolta al suo modo di scrivere e cercare di discostarsi un po' da quello che sembra uno schema che si è prefissato.

KEN FOLLETT
Non possiedo tutti i suoi romanzi, ma quelli più importanti fanno parte della mia libreria. E ora vivo in attesa della conclusione della Trilogia del Secolo!

ANDREA FREDIANI
Uno dei migliori scrittori di romanzi storici! Riesce a trasmettere la sua passione per la materia, pagina dopo pagina, al punto tale che non si riesce a staccarsi dai suoi libri finché non si arriva alla fine del libro!

VALERIO MASSIMO MANFREDI
Anche in questo caso, c'è da fare un distinguo: bravissimo quando scrive romanzi che riguardano la storia antica e l'archeologia; meno quando si lancia nella narrativa. L'ho imparato (a mie spese!) e me ne tengo lontana!

POSSEDEVO...

Quasi tutti i libri di Sophie Kinsella. Ho smesso di amarla: un po' perché, dopo la serie I love shopping..., ha cominciato ad essere ripetitiva; un po' perché, crescendo, mi sono resa conto che il genere chick lit non mi appartiene più.
Allo stesso modo, possedevo tutti i romanzi di Patricia Cornwell relativi alle avventure di Kay Scarpetta. E anche in questo caso, me ne sono liberata quando la signora Cornwell ha cominciato a tirare fuori un romanzo ogni sei mesi non facendo altro che ripescare vecchi personaggi che sembravano morti e, improvvisamente, resuscitavano (stile Beautiful!), storie trite e ritrite, tanto da far diventare noiosa la lettura di una qualsiasi delle sue storie!

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento