image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Una pagina da... #13-2014

Una pagina da… è la rubrica del mercoledì in cui vi riporto la pagina che sto leggendo del libro che sto leggendo (scusate il gioco di parole!).

Il cuore selvatico del ginepro

di

Vanessa Roggeri

il cuore selvatico del ginepro

image

13.

Il sole di mezzogiorno trasformò in fanghiglia la prima nevicata dell'inverno.
Il dottor Spada ci mise due ore a cavallo per raggiungere il paese dove facevano il pane con la farina di castagna. Ma il suo interesse era tutto per il torrone che i venditori arrivati per la festa di Santa Lucia avrebbero avuto sui loro banchetti quel 13 dicembre. Altre due ore, poi, sarebbero occorse per tornare a Baghintos e portare il dono alla sua Lucia. Non gli importava su quale terreno o sotto quale tormenta avrebbe viaggiato. Nella sua testa già vedeva il viso perfetto di Lucia, la gratitudine nel suo sorriso e quel vago senso di mortificazione che le si leggeva chiaro negli occhi ogni volta che non poteva ricambiare un regalo. La bellezza squisita e quell'alternarsi di volontà e arrendevolezza così femminili creavano una commissione tale da farlo sentire vincitore e sconfitto insieme. Circostanza, questa, davvero nuova per il dottore, che per tutta la vita non aveva fatto altro che spogliare gli eventi di emozioni e sacralità perché a li non piaceva essere succube di nulla, nemmeno di una bella donna. Che Lucia riuscisse a dominarlo senza far nulla aveva addirittura dello sconcertante.
Assaggiò il torrone per verificare che non fosse né troppo croccante né troppo rammollito per i denti di Lucia. In questo genere di premure ci si era ritrovato in maniera del tutto naturale fin da subito.
Sarebbe tornato a casa ancora col sole alto, non fosse stato che in giro la gente del paese si agitava e mormorava e si affliggeva per qualcosa...

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento