image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione "Borgo Propizio" di Loredana Limone


SINOSSI
 
Tutto ruota attorno a una latteria, che la giovane Belinda vuole aprire nel centro di un delizioso paesino medievale.Borgo Propizio Certo, il paesino più che delizioso sembra sonnolento, a causa di una giunta comunale poco attiva; certo, nel negozio che Belinda sta ristrutturando si dice aleggi la presenza di un fantasma. Ma la ragazza vuol cambiar vita a tutti i costi, per superare il divorzio dei suoi, per riprendersi da una delusione amoroso, per rompere con tanti legami. La circonda una folla di personaggi divertenti e scombinati, sinceri e misteriosi...come la vita.
TITOLO: Borgo Propizio 
AUTORE: Loredana Limone
EDITORE: Guanda
DATA DI PUBBLICAZIONE: 9 maggio 2012
PAGINE: 280
CODICE ISBN: 9788860886576
PREZZO: 16.50 €
E-BOOK: 6.99 €
 

VOTI

Trama 8
Personaggi 9
Stile 9
Incipit 8
Finale 9
Copertina 8
(riferito alla versione tascabile)
Voto complessivo 8.5

La mia valutazione:

Ci sono libri che sfiori più volte nella tua vita da lettrice, ma, chissà perché, non li prendi mai realmente sul serio. Magari non è il momento giusto per quella lettura, magari c'è sempre qualcosa che ti lascia perplessa. Così, in libreria, quel libro lo prendi tra le mani, lo sfogli...e lo rimetti giù.
Poi, un bel giorno, complice il fatto che tu sia una blogger, complice una comune passione per Luca Bianchini e per Andrea Vitali, l'autrice ti contatta e tu scopri che è una persona veramente simpatica e carina. E decidi che è arrivato il momento giusto: chiami il tuo libraio del cuore, che ti dice che: "sì, di Borgo Propizio ho una sola copia, ma te la tengo da parte!" (Lorenzo, che farei senza te?!).
e una sera torni a casa, apri il libro e, improvvisamente, le pareti spariscono e ti ritrovi a camminare tra i vicoli di Borgo Propizio!

È qui che vivono Maria Viola e Maria Dalia, da sempre chiamate Mariolina e Marietta, rispettivamente 46 e 45 anni.
Mariolina è un'impiegata comunale, sua sorella lavora all'uncinetto su commissione. Orfane di madre e con un padre fuggito chissà dove, la loro vita viene rivoluzionata il giorno in cui Mariolina incontra Ruggero, muratore di grandi ambizioni, anche se di poca cultura! Amore a prima vista tra i due! Mariolina vede in lui l'uomo che ha sempre aspettato; Ruggero vede in Mariolina la soluzione a tutti i suoi problemi: una donna che, oltre ad amarlo, si occupi della casa e, soprattutto, degli anziani genitori.
In questo turbine di sentimenti, conosciamo Belinda, ventiseienne, unica e viziata figlia di Cesare, stimato avvocato, e di Claudia.
Belinda soffre molto per la recente separazione dei suoi genitori e decide di fuggire al dolore rintanandosi proprio a Borgo Propizio, dove ha intenzione di aprire una latteria.
Le vite dei vari personaggi si incroceranno, creando equivoci e facendo nascere amicizie che ci porteranno ad amare questa storia e la delicatezza con cui è narrata, come poche volte accade!

La scrittura di Loredana è un perfetto connubio tra la capacità narrativa di Andrea Vitali e l'ironia di Luca Bianchini.
L'autrice ha l'abilità, durante la storia, di trasmettere al lettore la sensazione di vivere in due epoche diverse. Ogni qualvolta si entra a Borgo Propizio, si ha l'impressione di tornare indietro nel tempo, ad un passato in bianco e nero di cui un po' tutti abbiamo nostalgia!
I personaggi, anche quelli minori, sono talmente ben descritti che si ha la sensazione di conoscerli da tempo.
Devo ammettere di aver amato particolarmente zia Letizia (e lascio a voi scoprire il perché!) e, ovviamente, di essermi sentita molto affine a Claudia, con la sua sfrenata passione per i libri

Claudia leggeva a cottimo; se l'avessero pagata si sarebbe fatta una posizione

C'è una cosa che vorrei raccomandare a chiunque deciderà di leggere questo romanzo: siate sicuri di avere una buona scorta di latte in casa!
Ringrazio Loredana per avermi contattata e avermi dato la possibilità di scoprire lei e la sua simpatia e, ovviamente, questo libro meraviglioso!
E adesso, io me ne torno a Borgo Propizio con E le stelle non stanno a guardare!

Tempo di lettura: due giorni

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento