image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Come ci piace leggere!!!

sussurri

Eccoci qua, dopo un bel po' di tempo, con i nostri Sussurri Libridinosi!

Avevo lanciato l'argomento sulla pagina Facebook, spinta dagli ultimi risultati Istat relativi ai lettori italiani. Risultati che, come sempre, sono più che deprimenti

IL 57% DEGLI ITALIANI NON LEGGE NEMMENO UN LIBRO.

Non so se sia più deprimente il dato in sé, il fatto che sia in costante aumento il numero dei non lettori o, ancora, che

il 6% degli italiani legga 12 libri l'anno

il che vuol dire un libro al mese.

E poi ci siamo noi, gli italiani non leggonoI LETTORI FORTI, quelli che leggono sempre, ovunque e comunque. Quelli che, appena hanno un soffio di tempo libero, li vedi con il naso immerso nelle pagine di un libro; quelli che "piove, non posso uscire, leggo", "c'è il sole, quasi quasi vado al parco e leggo", "devo partire per le vacanze, scelgo i libri da mettere in valigia o porto direttamente l'e-reader?"

Siamo noi, che teniamo alta la bandiera di un Paese che si basa sempre meno sul sapere e sempre più sull'apparire. Noi che siamo elettrizzati perché tra due giorni è il 1° marzo. Si avvicina la primavera? NO, è il giorno del Flash Mob Librario ed è una scusa in più (se proprio ce ne fosse bisogno) per andare in libreria e comprare un libro (fatemi poi sapere chi di voi ne comprerà reamente solo uno!!).

E allora, curiosa come sempre, vi ho chiesto

DOVE LEGGETE? QUANDO LEGGETE? E QUANTO TEMPO DEDICATE ALLA LETTURA?

La prima risposta è stata quella di Luca, che, pendolare per questioni di lavoro, legge soprattutto la mattina e la sera in treno. La pausa pranzo è dedicata ancora ai libri e, ovviamente, il fine settimana!

Poi c'è Marisa che si tuffa tra i libri ogni qualvolta ha un po' di tempo libero, ma che confessa di avere un momento preferito: la sera, quando il marito dorme, la tv è spenta, la casa silenziosa, il divano tutto suo... e Marisa legge finché crolla tra le braccia di Morfeo!

Ovviamente, nei nostri Sussurri non poteva mancare Stefania! Lei avrebbe decisamente bisogno di giornate di tempo per leggere quando dove quanto tempoalmeno 27 ore (sicura che bastino?!). Stefania legge in fila alla posta, mentre cucina, mentre stira, mentre cammina e, immancabilmente, prima di dormire.
Avendo poco tempo durante la settimana, approfitta del fine settimana, in cui legge per ore intere!
Il suo posto preferito per leggere è il divano, in penombra e con una tazza in mano; a seguire, la vasca da bagno, piena di schiuma. Figuratevi che ha anche comprato un aggeggio, una specie di leggìo che le consente di leggere proprio nella vasca da bagno.
Ma Stefania è una che si accontenta: un gradino, un tappeto, un sedile scomodo o un metro quadrato di erba...purché possa leggere, tutto va bene!

DATELE UN LIBRO E NON SA PI DOVE SI TROVI!

Sintetica e sincera, Cuore che ci dice: "In ogni luogo e in ogni momento!"

E  poi ci sono io! La Libridinosa...penso che il mio appellativo dica tutto, no?! Diciamo che io e Stefania siamo affini anche in questo senso, perché anch'io leggo ovunque, dovunque e comunque!
Mi capita spesso di svegliarmi presto anche quando non dovrei, ad esempio nei fine settimana. La mia sveglia biologica suona anche quando non lo fa quella reale, quindileggere dove e quando approfitto del silenzio e della famiglia ancora dormiente per godermi almeno un'ora di lettura in santa pace!
Anch'io leggo mentre stiro! Beh, perché fate quella faccia? Non è difficile anche se, devo ammetterlo, è molto più semplice farlo quando si sta leggendo un e-book rispetto ad un cartaceo! Basta posizionare l'e-reader di fronte a sé, altezza occhi e via...tra un colpo di ferro e l'altro si legge. Una pila di biancheria arretrata può valere almeno un centinaio di pagine!
Io sono fortunata, perché in taverna, luogo delle mie lunghe stirate, ho un mobile la cui altezza è perfetta per appoggiarci il Kobo! Sono stata io a suggerire a Stefania di leggere mentre stira e, da allora, quando una di noi dice "vado a stirare" l'altra risponde "cosa stiri di bello?" (siamo sceme, lo so! Ma siamo sceme felici!!).

Un altro dei momenti in cui leggo è quando mi asciugo i capelli. Anche in questo caso, appoggio il libro o il Kobo sul ripiano del lavabo e via! Purtroppo, non avendo una fluente chioma, il tempo di asciugatura/lettura è abbastanza limitato!
Ovviamente, anch'io amo leggere sul divano, in santa pace, magari con una tazza di tè caldo e amo leggere la sera prima di dormire.
Un posto in cui mi piace particolarmente leggere, in estate, è il mio giardino! Adoro stendermi sul dondolo o sulla sdraio e dedicarmi ad un buon libro!
Paradossalmente, il lunedì è il giorno in cui leggo di più è proprio il giorno che tutti (me compresa) detestiamo di più: il lunedì. Mio figlio pranza a scuola e non rientra sino a metà pomeriggio, mio marito non rientra mai per pranzo, quindi posso dedicarmi alla lettura per buona parte della mattina e tutto il primo pomeriggio; anche a tavola, essendo sola, proseguo incontrastata!
Non penso ci sia bisogno di dire che ogni momento di attesa (posta, medico, uffici...) è da me per la lettura...anche a rischio di farmi passare avanti. Sì, mi è successo, anche più di una volta di essere in attesa in posta e, immersa nelle mie letture, essere bellamente superata da chi era arrivato dopo di me. Il problema si è spontaneamente risolto quando gli impiegati della posta hanno capito come funziono e, adesso si premurano di chiamarmi per nome!

E adesso tocca a voi, lettori del blog:

quando leggete? Dove leggete? Quanto tempo dedicate alle vostre letture?

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento