image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Pagina 69 #24

64102_508634949204915_1924591245_n

Ultimo post di questa rubrica per quest'anno. E vi riporto la pagina 69 di un libro che lascia davvero col fiato sospeso.

...qualche anno dopo aver passato i trenta, constatando che era ancora single (o, come diceva suo padre, "sola"), quei pranzi domenicali divennero un tale stress che Fredrika iniziò a evitarli.
Sdraiata al buio accanto a un uomo che nonostante  tutto pensava di amare, Fredrika sapeva che, il giorno in cui avesse avuto dei figli, probabilmente Spencer si sarebbe progressivamente allontanato. Non perché lei fosse in qualche modo sostituibile, ma perché nella loro relazione non c'era spazio per dei figli.
Era da parecchio tempo che non ne parlavano, ma dopo un lungo periodo di riflessione Fredrika aveva iniziato a capire e ad accettare che forse no sarebbe riuscita a trovare un uomo con cui costruire una famiglia; quindi avrebbe dovuto cominciare a valutare delle alternative. Non poteva rinviare la decisione in eterno. Se avesse voluto un figlio, avrebbe dovuto farlo da sola. E, inaspettatamente le faceva male cercare di immaginarsi tutta la vita senza provare l'esperienza di essere genitore. Le sembrava ingiusto, innaturale.
Le possibilità erano diverse. La più improponibile era obbligare Spencer a diventare padre smettendo di prendere la pillola di nascosto. Già più ammissibile era andare a Copenaghen e comprarsi la possibilità di diventare madre rivolgendosi a una banca del seme. La soluzione più praticabile di tutte era l'adozione.
<<Ma cazzo, allora comincia a fare richiesta>> le aveva detto la sua amica Julia alcuni mesi prima. <<Fai sempre in tempo a tirati indietro e dire che avevi preso una decisione avventata. Hai un mare di tempo davanti a te per pensarci; sai quanto ci vuole per ottenere l'idoneità? Devi muoverti subito.>>
Da principio le era parsa una proposta poco seria, una specie di capitolazione. Il giorno in cui fosse partita la richiesta di adozione, avrebbe capito di aver rinunciato a...

La pagina 69 di questa settima è tratta da

Indesiderata

di

Kristina Ohlsson

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento