image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Questione di incipit #19

L’Incipit è l’arte di iniziare un libro talmente bene da costringere il lettore a proseguire la lettura!
Solitamente, l’Incipit è costituito dalla righe iniziali di un libro, diciamo pure la prima frase. Io, invece, ho deciso di andare un po’ oltre e riportarvi qui la prima pagina di un libro (solitamente quello che sto leggendo).

Ho iniziato a leggerlo sabato sera, ma lo sto trovando davvero molto carino!

Un uomo disponibile

di

Hilma Wolitzer

un uomo disponibile

1.
Come mosche

Un sabato pomeriggio Edward Schuyler era in sala a stirare la sua camicia Oxford azzurra, la più vecchia che aveva, quando arrivò la prima telefonata. Aveva cominciato a stirare alcuni mesi prima, all'inizio dell'estate, poco dopo la morte di sua moglie Bee. La scuola era finita e non riusciva a concentrarsi su qualcosa che non fosse dolore e nostalgia. Sulle prime stivava solo certe cose di sua moglie che aveva trovato in lavanderia, dentro un cesto di vestiti puliti e avvoltolati. Gli sembrava un modo per rientrare in contatto con lei anche se l'aveva perduta per sempre, anche se non riusciva nemmeno a sognarla.
E in effetti la ritrovava, sotto forma di un flusso disordinato di ricordi, mentre era là davanti all'asse da stiro. Ma erano ricordi incontrollati: gli capitava di rivederla la prima volta che si erano incontrati, oppure anni dopo, seduta sulla sua poltrona floreale di chintz mentre parlava al telefono e massaggiava la pancia del cane con i piedi nudi – "multifunzionalità", la chiamava – o ancora nei suoi ultimi giorni di vita, quando faceva delle pause così lunghe tra un respiro e l'altro che Edward tratteneva il fiato finché non la sentiva ricominciare.
Eppure questo collage casuale dei loro giorni passati insieme era meglio di niente, ed era stranamente rassicurante lisciare le pieghe delle sue camicette, ridare forma al petto e...

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento