Enter your keyword

sabato 5 ottobre 2013

Troppi libri... poco spazio!

dove tenere i libri in che ordine 2

L' argomento dei Sussurri Libridinosi di questa settimana è stato, per me, fonte di grande consolazione!
Ogni buon lettore deve combattere, quotidianamente, tante piccole battaglie: comprare o non comprare l' ennesimo libro? Sforare il budget mensile o attendere la versione economica? E. soprattutto, dove mettere tutti questi libri? Ecco, questo è il dubbio supremo che affligge ogni lettore che si rispetti!
Le case di oggi, è risaputo, non concedono molto spazio ai nostri amati libri e anche noi, pochi fortunati, che possiamo godere di casa abbastanza grandi, non avremo mai ciò che i nostri avi potevano vantare: una stanza, grande, dagli alti soffitti, dedicata solamente ai nostri amati libri.

Quindi, ecco qual era la mia domanda per voi:

Dove tenete i vostri libri? E in che ordine li disponete?

Le risposte, vi ho già detto, mi hanno consolata, perché ho avuto la conferma a ciò che pensavo: tutti i lettori hanno problemi di spazio!

Ma andiamo un po' nel dettaglio e vediamo quali sono state le vostre risposte: sicuramente, quella che mi ha fatto più sorridere è stata quella di Sergio Giamborino, che afferma di avere libri ovunque, anche in bagno. Dopo il sorriso, però, mi sono resa conto che, in fondo, anche io, nei vari bagni, ho pareti libere che potrebbero essere sfruttate per approvi qualche mensola, no?! Mi raccomando, non ditelo a mio marito!

La mia omonima nonché autrice del blog La biblioteca di Eliza, dalla sua risposta fa trasparire il suo status di figlia che vive in famiglia: lei ha due librerie in camera e una terza, condivisa con la sorella, in corridoio. Cerca di suddividere per genere, ma, ovviamente, lo spazio è una pecca che, spesso, manda l' ordine in malora!
Problemi di spazio, che lei ha amabilmente risolto con l'uso di un bel Kobo, per Marina del blog Little Miss Book, che ha una piccola libreria nella quale, però, dispone i libri su due file!

Molto organizzate, invece, la mia amica Cuore Zingaro e Vanessa.
La prima ha una libreria in salotto, appesa al muro dietro al divano (Cuore, siamo sicuri che non crolli in testa a qualcuno?!!), che usa per i libri già letti, che vengono suddivisi per genere o per autore. La seconda libreria si trova sulla parete opposta e viene usata per i libri in attesa di lettura. Il suo orgoglio, però, è una libreria virtuale, contenuta in un hard-disk, che consta di ben 600 e-book, perfettamente catalogati in ordine alfabetico per autore: nome, cognome e titolo del libro. Che organizzazione, amica mia!
Vanessa, che potete trovare nel blog I libri sono un antidoto alla tristezza, ha una libreria in camera, che consta di quattro mensole: due vengono utilizzate per i libri in brossura, le altre due per i rilegati. Inoltre, ha degli spazi a sé stanti dedicati agli autori di cui ha più volumi. Nota di Vanessa: sistema i libri in ordine di altezza!

Ultima, ma non per importanza, solo per follia (!!!) la mia Stefania e la sua magnifica pagina Cose da lettori, che dispone libri per tutta casa... prima o poi vedremo vagare marito e figlioletta alla disperata ricerca di Stefania! La signora in questione ha uno sgabello (uno sgabello? Ma non cadono giù i libri?!) in salotto, dove fa giacere i libri che leggerà a breve. Poi troviamo due librerie nello studio e una in mansarda (e so già che, davanti a tutto ciò, molti di voi la stanno profondamente invidiando!!). Infine, tiene sul comodino dei libri che, non si sa per quale motivo, ha bisogno di avere vicino in quel momento. E qui sono io ad avere una domanda per lei: ma quei libri, poi, li leggi, o li lasci in giacenza? Infine, molti dei libri che ha già letto, sono domiciliati in casa dei suoi genitori, nella cosiddetta libreria di famiglia. Anche Stefania, però, come molti di noi, affianca i volumi dello stesso autore in un' unico posto!

Bene, bene! Tocca a me, vero? Già! Io devo fare un distinguo tra la mia vita da lettrice siciliana e quella da lettrice lombarda. In Sicilia dovevo sottostare a spazi esigui che mi costringevano a dover rintanare i miei libri in un paio di mensole e in doppia fila, mandando in malora qualunque ordine.
Da quando vivo qui in Lombardia, ho la fortuna di avere una casa con molti più spazi a disposizione, così ho dato vita a due disposizioni separate! In sala sistemo i libri che ho già letto, dividendoli per genere e raggruppando in un libreria a parte quelli dei miei autori preferiti di cui, solitamente, ho più volumi.

1

Ecco, questa è la libreria che, come potete vedere, raggruppa i libri di Ken Follett, Glenn Cooper, Dan Brown e, nascosti per questioni di spazio, Giorgio Faletti, le biografie e i romanzi storici e i libri di Valerio Massimo Manfredi. E in questa libreria fa capolino anche il mio Kobo!!

20131005_173429

Sempre in sala, vivono beatamente tre librerie come questa, dove sono disposti, in ordine alfabetico, tutti gli altri miei libri: una è per i thriller, la seconda per la narrativa più in generale e la terza per i libri comici (Littizzetto, Cucciari, ecc.) e per le edizioni economiche. Solitamente li tengo in ordine alfabetico, essendo di svariati autori, così da poter trovare subito ciò che cerco!

In camera da letto, sistemo i libri che attendo pazienti il 20131005_173528momento i cui verranno letti! Inizialmente venivano depositati su una mensola, alla sinistra del letto.

Ma la mia incontrollabile capacità di acquistare compulsivamente libri in ogni dove e in ogni occasione, l'ha resa insufficiente, tanto che, adesso, i libri in attesa alloggiano anche sotto un parallelepipedo nero, detto comunemente tv, di cui io faccio scarsissimo uso!

20131005_173540

E, come potete vedere, sono addirittura disposti su doppia fila. Insomma, se anche dovessi smettere di comprare libri per i prossimi due o tre anni, non avrei alcun problema.

Infine, anch'io come Cuore dispongo di una piccola libreria digitale, anche se non vasta come la sua, visto che la mia conta circa 300 e-book. A differenza sua, però, io preferisco un sistema di archiviazione on-line che mi consente di condividere i miei file con gli amici più cari. In fondo, se un libro cartaceo posso prestarlo a chi mi pare (ok, lo ammetto, io non presto i libri!), perché non devo poter fare la medesima cosa con l'e-book?!

Bene, carissimi lettori, queste sono le miei librerie e questo il mio dis-ordine letterario! E voi? Quanto spazio avete? E che sistemazione preferite per i vostri amati libri?

Nessun commento:

Posta un commento