image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Pagina 69 #12

64102_508634949204915_1924591245_n

Eccolo qui, uno degli autori che più amo e uno dei suoi libri migliori!

6

La domenica di Pentecoste, l'anno in cui Merthin doveva compiere ventun anni, un mare di pioggia si riversò sulla cattedrale di Kingsbridge.
Grossi goccioloni rimbalzavano dal tetto di ardesia, torrenti intasavano gli scolatoi, fontane sgorgavano dalle bocche dei doccioni, cascate d'acqua scendevano dai contrafforti e ruscelli correvano sopra gli archi per riversarsi ai piedi delle colonne, infradiciando le statue dei santi. Il cielo, la grande chiesa e la città circostante apparivano dipinti in diverse sfumature di grigio.
La Pentecoste commemorava la discesa dello Spirito Santo sui discepoli di Gesù. Cadeva a maggio o a giugno, la settima domenica dopo la Pasqua, quando quasi tutte le greggi d'Inghilterra erano state tosate, e quindi coincideva sempre con il primo giorno della fiera della lana di Kingsbridge.
Merthin dovette attraversare la fiera per dirigersi alla cattedrale per la messa del mattino, il cappuccio calato sulla fronte nel vano tentativo di riparare il viso dalla pioggia battente. Sull'ampio prato a occidente della chiesa centinaia di mercanti avevano allestito i loro banchi, che si erano poi affrettati a coprire con teli di iuta incerata o tessuto feltrato per evitare che si bagnassero. I mercanti di lana erano le figure principali della fiera, frequentata dai piccoli fornitori che raccoglievano la produzione di pochi villaggi sparsi, fino ai grandi rivenditori come Edmund, con un magazzino zeppo di sacchi di lana da offrire. Intorno a loro si accalcavano banchi accessori che proponevano quasi tutto quello che si può comprare con il denaro: vini pregiati di Renania, broccati di seta intessuti d'oro di ...

La pagina 69 di questa settimana è tratta da

Mondo senza fine

di

Ken Follett

mondo senza fine

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento