image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione "La cupola di Brunelleschi" di Ross King

la cupola del brunelleschi

Titolo: La cupola di Brunelleschi
Autore:Ross King
Perché "Recensione particolare"? Perché questo, più che un romanzo, è una descrizione dettagliata di come nacque la famosissima Cupola di Brunelleschi, che copre la Chiesa di Santa Maria del Fiore, conosciuta anche come Duomo di Firenze.
E questa recensione è stata un parto lungo e travagliato, tanto che ero dell'idea di non scriverla. Chi mi conosce, sa che, quando scrivo una recensione, vi dò un accenno della storia, vi racconto cosa accade, dò dei voti a trama, personaggi, ecc.
Con questo libro non è possibile. Non c'è una storia in sé, non ci sono personaggi a cui affezionarsi, non c'è una trama precisa.
Questa è la storia della Cupola di Brunelleschi, di chi la finanziò, di come fu costruita, di come nacque l'idea!
Cosa mi ha spinta, allora, a scrivere ugualmente qualcosa su questo libro? Innanzitutto, la mia amica Cuore che mi ha detto: "Prova!".
Poi il fatto che, in fondo, si tratta di un libro che ho cercato di reperire per parecchio tempo. Le mie origini fiorentine, il fatto di aver toccato con mano (in senso letterale) la cupola, i suoi affreschi, di aver salito, uno per uno, i suoi 400 gradini...
Consiglio: se vi viene in mente di visitare Firenze, evitate di fare ciò che feci io, giovane donzella: non salite sulla cima della Cupola e sul Campanile di Giotto nella stessa giornata: la Cupola conta 400 gradini; 16 in più sono quelli che vi consentiranno di salire in cima al Campanile. La soddisfazione di arrivare su e vedere Firenze distesa ai vostri piedi, sarà immensa, ma le vostre gambe non ne saranno altrettanto felici!
cupola00001
Dicevo, lo sprone definitivo a scrivere questa particolare recensione, l'ho avuto ieri sera, guardando un documentare su History Channel che parlava, innanzitutto, dei Medici, della loro ascesa e della loro caduta, ma anche della Cupola! E, guarda un po', c'era proprio l'autore di questo libro a spiegare come fu costruita, quali furono i progetti di Brunelleschi e, soprattutto, aneddoto sconosciuto ai più, come ottenne dall'Opera del Duomo, la possibilità di esserne lui il creatore: riuscendo a far stare in piedi un uovo! Volete sapere come ha fatto? Bene, prendete il libro e leggetelo, vi assicuro che ne vale la pena!
In fondo, è stupefacente pensare che una strutta di tale portata, fu costruita tra il 1420 e il 1436 (esclusa la lanterna in cima che fu iniziata nel 1446 e terminata nel 1461), quando, ovviamente, non si avevano a disposizione tutti gli strumenti architettonici e tecnologici che abbiamo adesso!

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento