Enter your keyword

martedì 27 agosto 2013

30 giorni di ... libri #7

Prendendo spunto dal blog Bookland: viaggiando tra i libri di Isy e Lya, che, a loro volta, si sono ispirate ad un gioco di Facebook, dò il via anch'io a questo piccolo giochino!
E anch'io, come Isy e Lya, trasformerò i 30 giorni in 30 settimane!
Quindi, partendo da oggi, per le prossime 30 settimane, ogni martedì risponderò a una domanda relativa ai libri!

Settima settimana e settima domanda:

Qual è il libro che ti descrive?

Ecco...io, questa volta, una risposta non ce l'ho. Crescendo si cambia e, credo, in ogni libro si possa trovare un pezzetto di ognuno di noi.
Come dice anche Erri De Luca

Cerco nei libri la lettera, anche solo la frase che è stata scritta per me e che perciò sottolineo, ricopio, estraggo e porto via. Non mi basta che il libro sia avvincente, celebrato, né che sia un classico: se non sono anch’io un pezzo dell’idiota di Dostoevskij, la mia lettura è vana. Perché il libro, anche il sacro, appartiene a chi lo legge e non per il diritto ottenuto con l’acquisto. Perché ogni lettore pretende che in un rotolo di libro ci sia qualcosa scritto su di lui.

Credo che proprio questa sia la risposta di questa settimana: io ogni pagina, in ogni libro che leggo, anche nei peggiori, c'è sempre un pezzetto di me, dei miei pensieri, dei miei sogni!

Nessun commento:

Posta un commento