image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione 'L'angolo dei lettori ribelli' di Rebecca Makkai

l'angolo dei lettori ribelli
Titolo: L'angolo dei lettori ribelli
Autore: Rebecca Makkai
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 4 settembre 2012
Pagine: 363
Prezzo: 17,50 €
Versione e-book: 6,99 €

Trama: Lui: Ian Drake, 10 anni, occhiali tondi e grande sorriso, lettore vorace. Gli piace che i libri inizino con un prologo. Lei: Lucy Hull, 26 anni, bibliotecaria per caso in una piccola città di provincia (sezione ragazzi), discendente di rivoluzionari russi emigrati in America. E convinta che i libri possano salvarti la vita. Sarà che entrambi non sanno resistere alla tentazione di sbirciare subito l'ultima riga dei romanzi, ma tra loro si stabilisce una complicità immediata. Per Ian, fedelissimo della biblioteca, che frequenta anche con la varicella o una gamba rotta, quegli scaffali sono un rifugio dal controllo opprimente della famiglia, ultrareligiosa. E Lucy, approfittando delle scarse conoscenze dei suoi genitori in materia di narrativa per ragazzi, aggira la loro censura, ben felice di passare a Ian sotto banco libri "proibiti", come quelli che osano parlare di magia, specie se "scritti da Harry Potter". Quando però a Ian non basterà più fuggire con la fantasia, si farà rapire davvero. E i due appassionati lettori diventeranno protagonisti di una loro personale avventura. In cerca, soprattutto, di se stessi. Una storia indimenticabile, per chi ama la lettura e per chi ama la libertà - che, in fondo, sono la stessa cosa.

Voti:

Trama  2
Personaggi  1
Stile  2
Incipit  6
Finale  2
Copertina  7
Voto complessivo  3.3

Questo libro è stupido. Speravo di leggere una bella storia, invece mi sono annoiata a morte. Per fortuna, un po’ di sano scetticismo mi ha fatto scegliere di prenderlo in prestito nella biblioteca della mia città.
Il romanzo sembra scritto da una dodicenne afflitta da manie ossessivo-compulsive.
Ci ritroviamo a tu per tu con Ian, un ragazzino di 10 anni...ma uno di quei ragazzini che ti viene solo voglia di prendere a sberle.
Dall’altra parte c’è Lucy, una ventiseienne bibliotecaria che, invece di dare due sberle al ragazzino e rispedirlo a casa, si troverà a ricoprire il ruolo di sequestratrice.
Ian ha due genitori religiosi e la madre consegna a Lucy una lista di libri che il figlio non deve assolutamente leggere: solo libri con “afflato divino” per Ian.
E così, un bel giorno, il ragazzino si fa chiudere in biblioteca, trascorre lì la notte e, il giorno dopo, obbliga la bibliotecaria a portarlo via. E lei lo fa. Comincia così questo strano, insulso viaggio senza senso, che per lui sarà solo un’avventura, mentre a lei cambierà la vita.
Risultato: una noia mortale.

L’autrice: Rebecca Makkai vive a Chicago con il marito e le due makkaifiglie. Ha insegnato per dodici anni in una scuola Montessori, prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.È autrice di racconti, pubblicati su riviste letterarie e selezionati per quattro anni consecutivi dai curatori  dell’antologia The Best American Short Stories. Il suo romanzo d’esordio, L’angolo dei lettori ribelli, è stato consigliato dai librai indipendenti americani e premiato dalla critica come uno dei migliori libri dell’anno

La mia valutazione: Photobucket - Video and Image Hosting


Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento